FOTO Che figata la TAG Heuer VELA Cup di Lerici!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Dopo il successo della TAG Heuer VELA Cup Caprera, è un “buona la prima” anche quella di Lerici, organizzata in collaborazione con il Circolo della Vela Erix. Ci eravamo detti che sopra le quaranta barche sarebbe stato un successo, e siete arrivati in più di sessanta.

Attirati dallo spirito VELA Cup, che pervade una veleggiata dove il divertimento viene prima dell’agonismo, dove non valgono le regole di regata ma solo le norme del buon navigare (e dove puoi partecipare anche senza una barca cercando imbarco sul sito My Match Race); o forse dalla location incredibile offerta dal Golfo dei Poeti, con Porto Venere, Lerici, Tellaro, le isole della Palmaria del Tino e del Tinetto a far da sfondo; o ancora, dalla festa a terra e dalla spaghettata sulla spettacolare terrazza dell’Erix e dai premi per quasi tutti i partecipanti, sia per i risultati ottenuti che a sorteggio (tanti dai nostri partner Doyle Sails Italia, Garmin Marine, Harken, Vetus Maxwell, Sailogy).

Il vento, prima scarsissimo, è piano piano rinforzato da sud-est-sud, senza mai però superare i 10 nodi di intensità, sulle acque quasi piatte del golfo. Una figata per veleggiare: ottimo il percorso messo giù dal Circolo della Vela Erix (con l’aiuto del “guru” delle regate del Golfo, Attilio Cozzani), con partenza di fronte a Lerici, prima boa davanti a Tellaro e una poco più a sud-est, una poco a nord-est del Tino con arrivo a Lerici, dopo circa 12 miglia.

Ci sono state tante “battaglie” nella regata: come quella del Solaris 42 L’Una con il Rodman 42 Cheyenne e il Farr 30 Bagua, nelle posizioni subito a ridosso del podio in reale. Tantissime barche di ogni genere, dai First 260 ai Comet 770 del ’75, dagli Ice 52 fino ai Solaris 37 e agli Sweden 38. Tra i partecipanti, anche Davide Besana, fumettista-velista, con il suo three quarter tonner di Ron Holland Midva. E poi equipaggi variopinti e di ogni genere, con a bordo anziani, bambini, cani. Uno spettacolo della vela.

I VINCITORI IN REALE
In tempo reale, in attesa delle classifiche per categoria e del vincitore overall, ha vinto Mistera, la barca più grande della veleggiata, Farr 66 del 2003 di Fausto Bugliano. Alle sue spalle Raffica 3, Grand Soleil 43 di Walter Tronconi, seguito da Stella Filante, il meraviglioso Brenta 44 di Giorgio Vanelo. Una grande impresa (chissà se varrà loro la vittoria overall!) è stata quella di Federico Serafini e Leonardo Mencacci: i due giovani velisti, a bordo di QQ2, un piccolo 29er (deriva di 4,45 x 1,77 metri), che hanno chiuso in dodicesima posizione in reale con un ritardo di soli 22 minuti rispetto al primo arrivato.

 TUTTE LE CLASSIFICHE

Ci vediamo il 5 ottobre a Capo d’Orlando Marina e il 19 ottobre a Marina di Loano per le prossime tappe della TAG Heuer VELA Cup!

Eugenio Ruocco – foto di Gregorio Ferrari

QUI TUTTE LE FOTO DELLA TAG HEUER VELA CUP DI LERICI

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “FOTO Che figata la TAG Heuer VELA Cup di Lerici!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi