developed and seo specialist Franco Danese

Lunga 142 piedi, da crociera e con i foil: ecco a voi Canova. FOTO

Velista italiano soccorso al largo di Durazzo. Sono bravissimi questi albanesi!
30 agosto 2019
Vuoi assicurare la tua barca? Vieni alla VELA Cup di Lerici
2 settembre 2019

L’abbiamo definita lo stato dell’arte della crociera a vela e adesso è in acqua: stiamo parlando del Baltic 142 Canova. Un gigante del mare, 43,33 metri di lunghezza per 9 di larghezza fatto per girare il mondo. Niente “mentalità regata”, ma tantissima tecnologia ed un lavoro di progettazione mastodontico. E anche senza la parte “race”, questa barca è senza dubbio quanto di più avanzato tecnologicamente ci sarà in mare per quel che riguarda la crociera a vela.

canova 142 balticIl progetto è del Farr Yacht Design, e Canova è anche la prima barca delle sue dimensioni ad essere dotata di foil DSS, progettati per migliorare il comfort e le prestazioni.

Il piano velico è all’insegna della sportività, con enorme randa square top e fiocchi di dimensioni ridotte per facilitare la gestione.

Per il Baltic 142 le dimensioni sono nate in funzione di una cabina armatoriale a centro barca ed un ampio tender garage a poppa che hanno influenzato il layout interno. Il focus è appunto il comfort e con la cabina armatoriale a centro barca gli effetti “collaterali” del mare si sentono meno (per chi si trova all’interno). Se a questo accorgimento aggiungiamo che il beccheggio ed il rollio sono sensibilmente ridotti dai foil DSS capiamo anche il perché di questa soluzione tipicamente “race”. Ma non finisce qui.

La più green

Il mondo va verso l’elettrico e una barca all’avanguardia comeCanova 142 non poteva essere da meno. Anzi, fa di più, perché è completamente elettrica, non ha un motore termico ed è autosufficiente dal punto di vista energetico. Se si pensa che tutte le manovre sono comandate elettricamente si comprende, almeno in parte, la portata del lavoro tecnologico a bordo di questo scafo. Come si genera l’energia? Principalmente con il trascinamento dell’elica e a 14 nodi questa barca produce 20 Kw perdendo per l’attrito solo mezzo nodo.

Scheda tecnica:

  • LOA: 43.33 metri
  • DWL: 41.60 metri
  • BEAM: 9.00 metri
  • DRAFT: 6,50/ 3,80 metri
  • Displacement: 145.000 kg
  • Ballast: 49.000 kg
  • Naval Architect: Farr Design Yacht
  • Exterior Designer: Micheletti + Partners
  • Project Manager: Mattia Belleri (Fluidsailing)
  • Interior Design: Baltic Yachts / Micheletti + Partners

 

2 Comments

  1. Nuvola ha detto:

    Però non confondiamo foil con DSS.
    Foil genera portanza con la finalità di variare il peso dinamico dell’imbarcazione.
    Il Dinamic Stability System serve solo a contrastare il rollio senza avere l’ingombro, le complicazioni e soprattutto il peso dei water ballast

    • Giornale della Vela ha detto:

      Nuvola non è da lei però essere distratto nella lettura del testo. Abbiamo precisato a proposito di foil DSS che “il beccheggio ed il rollio sono sensibilmente ridotti dai foil DSS”, non abbiamo scritto che generano portanza.

      Mauro Giuffrè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi