developed and seo specialist Franco Danese

Cosa avere sulla tua barca e quanto costa

Rolex Fastnet Race: vittoria del VOR 70 Wizard
8 agosto 2019
Tutto quello che dovete sapere sulla TAG Heuer VELA Cup Caprera del 26 agosto
9 agosto 2019

Quali sono gli accessori indispensabili per una crociera “bluewater”, il loro prezzo medio, dove investire al meglio i vostri quattrini.

La tabella delle spese medie per attrezzare
la propria barca per le lunghe navigazioni.

Navigare necesse est (navigare è necessario) diceva Gneo Pompeo, militare e politico romano dei tempi di Giulio Cesare: oggi il fenomeno di chi decide di lanciarsi in lunghe navigazioni è in crescita costante. Ma bisogna essere attrezzati al meglio: quali sono gli accessori che vi servono per una crociera “bluewater” e a quali bisogna dare priorità se si dispone di un budget limitato? Viene in nostro aiuto lo studio monumentale che i colleghi inglesi di Yachting World hanno realizzato utilizzando come campione le 258 imbarcazioni partecipanti alla scorsa ARC (traversata atlantica di 2.700 miglia, da Las Palmas di Gran Canaria a Santa Lucia, per barche da crociera): intervistando gli armatori, ne è venuta fuori una tabella costi suddivisa in spese di preparazione alla navigazione (e sicurezza: molti prodotti sono obbligatori se si vuole partecipare alla ARC), comfort a bordo, strumentazione elettronica e impianti.

I “RACCOMANDATI”

Si tratta ovviamente di valori indicativi e relativi all’acquisto di nuovi prodotti in un’ottica di navigazione sicura e confortevole senza compromessi: gli armatori intervistati hanno anche dato indicazioni su quello che secondo loro è indispensabile se volete mollare gli ormeggi per lungo tempo.

Come ad esempio dissalatori, sistemi satellitari, vele per la navigazione alle portanti (come la Parasailor) o per ariette (tipo Code O), dispositivi di sicurezza. Sempre secondo lo studio, i sistemi di energia “green”, stanno crescendo rispetto al tradizionale generatore diesel: idrogeneratori, pannelli solari e turbine eoliche, accoppiate a un ampio pacco batterie sono richiestissimi.

L’ombra a bordo e la protezione dagli spruzzi sono altri fattori importanti da tenere in considerazione quando si vuole navigare tanto: bimini, tendalini, sprayhood avvolgenti vanno per la maggiore tra i “macinamiglia”. Soprattutto questi ultimi, consentono di vivere in modo più sicuro e sereno il pozzetto, che diventa così un “prolungamento” del quadrato sottocoperta.

1 Comment

  1. Enrico Scaramelli ha detto:

    allora le barche sono proprio roba da ricchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.