VELA Cup, scopri le meraviglie di Caprera (di cui si innamorò Garibaldi)

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

vela cup
La TAG Heuer VELA Cup di Caprera
, in programma lunedì 24 agosto, non sarà soltanto una grande festa della vela in stile caraibico: è l’occasione giusta per addentrarvi alla scoperta di questa piccola grande isola nel cuore dell’Arcipelago della Maddalena, così selvaggia eppure ricca di storia.

CLICCA QUI E ISCRIVITI SUBITO!


Gettate l’ancora nelle acque della cala naturale di Porto Palma, con il tender raggiungete il pontile, venite a salutarci (noi saremo lì già dalla domenica 25, alle ore 15, per il perfezionamento delle iscrizioni: ci sarà anche un chiosco bar per dissetarvi!) e partite all’esplorazione. A seconda che abbiate voglia di immergervi nella storia o in acque cristallo, abbiamo pensato per voi due itinerari differenti.

SE AMATE LA STORIA
Un piccolo ripasso di storia: il 2 giugno del 1882 si spegneva a Caprera Giuseppe Garibaldi, l’eroe dei due mondi. La sua salma giace nel cosiddetto Compendio garibaldino, il luogo in cui il Generale avviò la sua azienda agricola e costruì la dimora in cui visse con i suoi familiari, dal 1856 all’anno della sua morte. Oggi è un museo imperdibile (http://www.compendiogaribaldino.it), per entrare nella mente di chi ha contribuito a “fare l’Italia”. A piedi, da Porto Palma, ci vuole una mezz’oretta.

Museo del Mare
Fonte http://www.lamaddalenapark.it/educazione-ambientale/museo-del-mare

Se decidete di visitare il compendio passate per il borgo di Stagnali (10 minuti da Porto Palma), vi aspetta un gioiellino, ovvero il Museo del mare e delle tradizioni marinaresche . Nel Museo sono presenti fotografie, documenti ed oggettistica, oltre a tutto ciò che riguarda il recupero della cultura antica locale, indissolubilmente legata al mare e quanto ha attinenza con esso. Attraverso un percorso cronologico si cerca di ricostruire – attraverso le conoscenze recuperate grazie all’aiuto di molte persone, che sono state depositarie di questa cultura – la storia compelta, in modo semplice e diretta, della comunità maddalenina e dell’Arcipelago, a partire dal neolitico fino ai giorni nostri.

Cala Andreani: fonte http://www.lamaddalenatour.it

SE CERCATE IL RELAX
A Caprera vi sembrerà di essere in Paradiso. Acque azzurra, roccia gialla, macchia mediterranea. Una volta scesi a Porto Palma vi consigliamo, se volete un po’ di relax e non avete voglia di “sbattervi”, di stendervi nella spiaggia a est del pontile.

Se invece volete conquistarvi un bagno rigenerante dopo un po’ di trekking sappiate che a poche decine di minuti a piedi a sud-est raggiungerete posti splendidi come Cala Conchiglia, Cala degli Inglesi, la Spiaggia i due Mari e Cala Caprese. Imperdibile anche Cala Andreani e la Spiaggia del Relitto, famosa, oltre che per la sua sabbia bianca e sottile, per la presenza sulla riva di uno scheletro di una nave antica che trasportava carbone fatta arenare dopo un incendio scoppiato a bordo.

– Iscriviti ora alla VELA Cup


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

Ci sono progetti nuovi e ci sono progetti innovativi. Come anche ci sono tutti quei progetti che stanno un po’ a metà, galleggiando nel mezzo, sfiorando l’uno o l’altro limite. E poi c’è il nuovo Neo 570c, che gioca in

Quanto costa il tagliando del motore entrobordo?

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Quanto

Torna su