developed and seo specialist Franco Danese

I catamarani sono in grande crescita, parola di esperto

Aiutaci a salvare il mare! Scarica e diffondi il Manifesto dell’Ecomarinaio
9 luglio 2019
Si blocca l’avvolgifiocco? Niente panico, ecco cosa fare
9 luglio 2019

Il Nautitech 40 Open, uno dei modelli di punta del cantiere francese, leader nei catamarani da crociera.

Il cantiere Bavaria con il nuovo managment ha ripreso definitivamente il volo, abbiamo fatto allora una chiacchierata con il dealer ufficiale del cantiere tedesco e di Nautitech in Italia. Stiamo parlando della società Albatros Rimini di Claudio Bacchelli, una realtà consolidata che dall’alto Adriatico ha portato le barche Bavaria e i catamarani Nautitech in ogni angolo d’Italia.

Claudio Bacchelli, fondatore della Albatros Rimini, la società dealer ufficiale per i marchi Bavaria e Nautitech.

Cos’è la Albatros Rimini?
E’ una società che parte da lontano, agli inizi degli anni ’80, nel 1984 con l’ingresso di nuovi soci viene fondata la Albatros, inizialmente i settori della società erano il noleggio, la scuola di vela e la preparazione per le patenti nautiche e così siamo andati avanti per oltre un decennio. Nel 2000 diventa Albatros Rimini, ma il cambiamento principale è l’ingresso anche sul fronte della vendita del nuovo e del charter su scala internazionale. Dal 2003 siamo diventati infatti dealer ufficiale Bavaria.

Quali marchi tratta oggi la società?
Ovviamente Bavaria prima di tutto, ma successivamente quando il cantiere tedesco ha fatto l’acquisizione del marchio abbiamo iniziato ad occuparci anche di Nautitech, e il business dei catamarani per noi è decisamente interessante. Poi da anni abbiamo anche un rapporto di collaborazione con il Cantiere del Pardo, di cui però non siamo dealer.

Come si sta muovendo oggi il mercato, quali sono le tendenze nel confronto tra catamarani e monoscafi?
In proporzione il mondo dei catamarani sta crescendo di più. Mi spiego meglio: non parliamo dei numeri assoluti che sono ancora a favore dei monoscafi, ma di crescita relativa negli ultimi anni. I catamarani, pur essendo in numero inferiore sul mercato, hanno avuto una percentuale di crescita maggiore, e questa sembra essere una tendenza consolidata.

Questa tendenza che effetti porta sulla tipologia di velisti/appassionati con la quale vi confrontate?
I nostri clienti sono decisamente eterogenei. Noi vendiamo barche a chi arriva dal mondo del motore, a chi arriva dalle regate o a chi cerca semplicemente la comodità. Ecco possiamo dire però che il pubblico dei catamarani è veramente trasversale, molto di più di quanto lo sia quello dei monoscafi, diciamo che i cat suscitano molta curiosità in una vasta tipologia di appassionati. Ma il problema di questo settore è che ancora la conoscenza dei catamarani è limitata, ci sono ancora un po’ di falsi miti che andrebbero sfatati. I catamarano non sono tutti uguali, ci sono quelli solo comodi, ma ci sono anche quelli capaci di navigare veramente bene a vela, noi ci impegniamo molto a spiegare queste differenze e cercare di fare capire questo concetto di barca.

E il mondo degli appassionati dei monoscafi che si rivolge a voi da dove arriva?
Bavaria è la tipica barca per i crocieristi che cercano un mezzo comodo, sicuro e con un buon rapporto qualità prezzo. Da quando la gamma è stata svecchiata con i progetti di Cossutti il pubblico è diventato anche più sportivo, ma il core resta sempre quello dei crocieristi. La componente degli armatori privati per noi resta la clientela maggioritaria ancora oggi per l’Italia, ma ovviamente le società di charter sono l’altro nostro punto di riferimento e continuano a essere un mercato in crescita.

www.albatrosrimini.it

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI BARCHE, TEST & CANTIERI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi