developed and seo specialist Franco Danese

Meteo, che tempo che fa quest’estate in Mediterraneo, zona per zona

fulmine
VIDEO Ecco cosa succede quando un fulmine colpisce l’albero di una barca
8 luglio 2019
TECNICA La checklist definitiva per salpare sereni
8 luglio 2019

 

Le condizioni meteo in Mediterraneo

Che tempo fa quest’estate in Mediterraneo? Ecco una breve guida alle condizioni meteo estive divise zona per zona, come è riportato nella cartina qui sopra.

Mediterraneo occidentale

In estate si trova sotto l’influenza dell’Anticiclone delle Azzorre che garantisce tempo bello e asciutto. I venti sono prevalentemente leggeri e tendono ad arrivare dai quadranti orientali. Le burrasche hanno una frequenza del 5% e le calme del 5-6%. Lungo le coste spagnole le brezze di mare raggiungono di norma forza 4-5 nel primo pomeriggio e calano al tramonto. Di notte le brezze sono deboli. Nella zona dell’isola di Maiorca, le calme e i venti leggeri caratterizzano la costa nord, mentre a sud spesso le brezze arrivano da Est. Se il vento ruota verso Sud Ovest può indicare l’arrivo di una depressione. Nella zona delle isole di Ibiza e Formentera sono dominanti i venti da Est che soffiano per vari giorni, la loro interruzione può indicare un cambiamento del tempo. La situazione meteo estiva resta tale sino ad ottobre.

Mediterraneo centro occidentale

Questa zona viene anch’essa influenzata dall’Anticiclone delle Azzorre. Il tempo è generalmente bello e caldo, con dominanza del regime di brezze. Pur con minor frequenza rispetto alle altre stagioni, il vento di Mistral è la maggiore preoccupazione per chi naviga. Lungo le coste della Corsica e della Sardegna: i venti prevalenti sono da Nord Ovest a Sud Ovest che diventano più forti all’estremità nord. La costa orientale è più riparata dai venti da occidente. Lungo le coste occidentali prevalgono le brezze che non superano forza 4-5 con vento forte, raro, da ovest/nord ovest. Il Mistral può soffiare con forza, spesso annunciato da nuvole cirriformi 12/24 ore prima. Nella Sardegna meridionale, dove il Mistral soffia più debole, ci può essere forte vento di  Scirocco, soprattutto a inizio estate. Il Canale di Sardegna accelera l’intensità dei venti. In questa  zona quando il vento è totalmente assente può indicare peggioramento del tempo.

Mar Tirreno

Bel tempo, asciutto con brezze leggere con frequente visibilità ridotta. E’ una delle aree caratterizzate dalle calme più frequenti, soprattutto nel Tirreno meridionale. Il Mistral può anche raggiungere il Tirreno centrale dove tende a provenire più da Sud Ovest. Lo Scirocco influenza il Golfo di Genova con mare grosso e nubi basse soprattutto nel Tirreno nord. I temporali non sono rari ma durano poco.

 Mare Adriatico

In genere tempo sereno, caldo, con calme e venti a regime di brezza. Le brezze di mare sulla costa occidentale tendono a ruotare da Nord Ovest/Nord Est verso Sud Est al tramonto. Sulla costa orientale sono più orientate a Nord Ovest. Le brezze di terra  dopo il tramonto, lungo la costa est tendono a provenire da Nord Est nella parte nord e da Est in quella sud. Lungo la costa occidentale arrivano da Sud/Sud Ovest. Le burrasche sono rare. In estate la Bora (poco frequente) dura in genere due o tre giorni al massimo. Talvolta solo qualche ora. I temporali sono frequenti, 15/20 in tutta l’estate.

Mare Ionio             

La zona è caratterizzata dal contrasto termico con le temperature molto più elevate delle zone desertiche dell’Africa. I venti sono in genere moderati e il tempo è quasi sempre buono. Il forte vento di Meltemi (proveniente dall’Egeo), può occasionalmente influenzare zone limitate. Nelle zone costiere dominano i regimi di brezza. In Sicilia tendono a provenire da Sud a Sud Ovest nel tratto meridionale e da Nord Est a Sud Est in quello orientale. Nello Ionio settentrionale soffiano da forza 2 a 5 da mezzogiorno al tramonto. A Malta i venti sono deboli.

Mare Egeo

Il tempo è generalmente bello e asciutto. Dove e quando non soffia il Meltemi, il vento è debole. Ma la zona è caratterizzata dall’unico vento stagionale stabile del Mediterraneo, il Meltemi appunto. Può soffiare da maggio a ottobre, ma il periodo di maggior frequenza e intensità è in luglio e agosto. La direzione è da Nord o Nord-Est nell’Egeo centrale, mentre nel Dodecaneso (verso la costa Turca) spira da Nord-Ovest ed è generalmente meno forte. Il vero Meltemi, che spira sino all’intensità di burrasca, è più frequente dalla linea che parte dall’Egeo Nord Est, procede verso le isole di Limnos e Skiros, continua verso le Cicladi e va sino a Rodi e Karpatos. In luglio e agosto dura anche più di 5 giorni.

LA BIBBIA DELL’ANDAR PER MARE IN EQUIPAGGIO RIDOTTO
Salpare informati su che tempo farà è fondamentale, ancora di più se navigate in equipaggio ridotto o con inesperti? Il prezioso manuale “Navigare in equipaggio ridotto” fa per voi perché ha un’intera sezione dedicata alla meteorologia. Questo manuale è dedicato a quelli che sono stufi di rinunciare a uscire con in barca perché non si trovano abbastanza persone d’equipaggio. D’ora in avanti il problema non esisterà più. Capitolo dopo capitolo, vi sveleremo i trucchi per portare la vostra barca praticamente da soli. Dall’ingresso in porto all’ancoraggio in rada, dalla regolazione delle vele fino alla preparazione delle traversate più impegnative, ogni argomento è illustrato con foto e disegni e vi raccontiamo anche come far fronte alle comuni emergenze a bordo. Preparatevi a mollare gli ormeggi!

COSA ASPETTATE? COSTA SOLO 9,99 EURO, LO TROVATE QUI!

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI TECNICA, ACCESSORI & PRATICA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi