developed and seo specialist Franco Danese

Greta Thunberg diventa velista. Raggiungerà l’America con una barca

VELA Cup Marina di Pisa: 5 motivi per non mancare!
24 giugno 2019
La lunga estate di VELA è iniziata! Scopri il nuovo numero (in edicola e in digitale)
25 giugno 2019

La sedicenne più famosa del mondo, Greta Thunberg, si appresta a diventare una velista. La giovane paladina svedese della svolta ecologica del pianeta vuole recarsi negli Stati Uniti il 23 settembre a New York per partecipare al Summit sul clima ONU e poi a dicembre intende spostarsi in Cile per prendere parte al Cop 25 (United Nations Climate Change) dal 2 al 13 dicembre.

UNICA SOLUZIONE LA BARCA A VELA
Il problema è come farà Greta a raggiungere il nuovo continente dall’Europa. Non prende aerei (bombe inquinanti) e navi (sono le principali cause dell’inquinamento degli oceani). La soluzione c’è: andare in America in barca a vela: sarà una bella sfida per me” ha dichiarato la svedese “Non so ancora come lo farò esattamente. Ma sono sicura che ci riuscirò anche se non sono molto brava ad andare a vela”. Dopo queste sue dichiarazioni sono piovuti passaggi gratuiti, come quello di Sail to the Cop.

RAGGIUNGERE L’AMERICA CON UNA GOLETTA
Si tratta di un’organizzazione ecologista con base ad Amsterdam che partirà con una goletta entro fine settembre dalla Spagna verso l’America del sud, atterrando in Uruguay per poi dirigersi via terra (treno o bus rigorosamente) verso Santiago del Cile dove si tiene al Cop 25. Per realizzare questa navigazione, che durerà otto settimane, quelli di Sail to the Cop hanno attivato un crowdfunding con l’obiettivo di raggiungere 30.000 euro (per ora ne hanno raccolti circa 12.000).

O CON UNA BARCA TUTTA SUA
Voci vicine a Greta dicono che la ragazza svedese starebbe pensando addirittura di recuperare una barca a vela di 20 metri, offerta da un appassionato di vela suo fan, e attraversare l’Oceano Atlantico con un gruppo di ragazzi del movimento di cui è promotrice. Una cosa è sicura, Greta sta entrando nel popolo dei velisti, ecologi per definizione. Scoprirà il mezzo di trasporto più ecologico del mondo, la vela. Spinta solo dal vento. Più eco di così non si può!

(fonte immagine: Anders Hellberg, https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Greta_Thunberg_01.jpg)

A proposito di velisti eco! E’ iniziato il contest “No Plastic” organizzato da Medplastic, l’associazione del Giornale della Vela e di Barche a Motore per la salvaguardia del Mediterraneo: ecco come partecipare, contribuire a salvare il mare e vincere tanti premi!

COME FUNZIONA IL CONTEST NO PLASTIC 2019

  • Avete tempo da adesso a fine settembre per scattare una foto (o registrare un video) ogni volta che vedete, raccogliete o prevenite un rifiuto in mare.
  • Inviatela all’inbox di @giornaledellavela su Instagram (o postatela sul gruppo Facebook Medplastic Team): ricordatevi di inserire dove e quando è stata scattata la foto (o girato il video) e di inserire gli hashtag #medplastic e #savethemed.
  • L’immagine e i video verranno pubblicati sul profilo Instagram del Giornale della Vela e, tra le foto con più “like”, la giuria del GdV sceglierà le tre migliori. Gli autori saranno premiati al TAG Heuer VELAFestival del 2020!

Tra tutti quelli che ci manderanno le loro fototestimonianze che documentano la raccolta di rifiuti galleggianti in mare, o in spiaggia, premieremo i tre più “attivi”.

ENTRA IN MEDPLASTIC E DIVENTA CACCIATORE DI PLASTICA (TESSERAMENTO GRATUITO!)

SOTTOSCRIVI IL MANIFESTO DELL’ECOMARINAIO PER SALVARE IL MEDITERRANEO

 

1 Comment

  1. […] a parte, il progetto è serio. Mentre Greta si appresta a varcare l’oceano in barca a vela, una banca della sua città ha creato un modello di business che sembra un controsenso per un […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.