developed and seo specialist Franco Danese

Sta per arrivare la vera Luna Rossa. Per Bertelli sarà fantastica

Saverio Cecchi è il nuovo presidente di Ucina
21 giugno 2019
Beato te che fai la Giraglia su un Tp 52. Forse. VIDEO
22 giugno 2019


Dopo le prove con la “Lunetta Rossa” in volo, ora per il teamPrada è il momento di fare le cose in grande. Il 25 agosto a Cagliari verrà svelata Luna Rossa, quella vera. Sarà il primo degli scafi che sfideranno inglesi e statunitensi per il ruolo di sfidante dei detentori neozelandesi nella prossima edizione della Coppa America, la 36° che si svolge nel 2021 a Auckland. Lo hanno svelato il patron Patrizio Bertelli e il suo skipper Max Sirena durante la presentazione a Palermo del team ,al Circolo della Vela di Palermo.

Il modellino di Luna Rossa esposto al Circolo Vela Sicilia

Un Bertelli sorridente si è lasciato andare, spiegando quelli che sono, secondo lui, i vantaggi di questi monoscafi volanti che vanno a sostituire i catamarani della passata edizione: “Non ho nulla contro i catamarani. Ma queste nuove barche saranno qualcosa di mai visto: raggiungeranno i 40 nodi, con performance quindi simili ai multiscafi. La grande differenza è che questi monoscafi saranno capaci di bolinare con un angolo di 25° rispetto al vento. Se pensate che i catamarani della Coppa raggiungevano un angolo di 40/50° vi rendete conto dell’enorme differenza. Chi ci capisce si renderà conto che questo aumenterà notevolmente gli incontri ravvicinati tra le due barche in gara. A tutto vantaggio della spettacolarità dei match race, che sono il sale della Coppa America. In più, queste barche hanno pochissima superficie bagnata, non hanno bulbo ma scarrocciano pochissimo”.

Marco Tronchetti Provera, Patrizio Bertelli, Agostino Randazzo, presidente del CVS e Max Sirena

Da pochi giorni, in attesa del “vero” Luna Rossa, a Cagliari – ha raccontato lo skipper Max Sirena – finalmente sta navigando “Quick and Dirty” ( veloce e sporco). Non è altro che un modello in scala ridottissima di quello che sarà la barca che verrà varata il 25 agosto. “Finalmente possiamo allenarci in mare” ha detto Max “il nostro equipaggio non ne poteva più di lavorare sul simulatore”. A Palermo c’era buona parte del team, a cominciare dai due timonieri James Spithill e Francesco Bruni, fresco vincitore dell’europeo Moth (le derive volanti). Per proseguire con il coach Vasco Vascotto, il trimmer e randista Pietro Sibello, il veterano Gilberto Nobili, il progettista Horacio Carabelli. Solo per citare alcuni dei presenti.

Bertelli e il partner Marco Tronchetti Provera, e lo stesso Max, hanno tenuto a rimarcare che l’impresa della nuova Luna Rossa è tutta all’insegna del Made in Italy. Non solo per quel che riguarda l’eccellenza raggiunta dai nostri velisti, ma anche dal punto di vista tecnologico. Bertelli ha spiegato: ”In questi vent’anni di nostra partecipazione alla Coppa America la crescita delle aziende italiane che sviluppano alta tecnologia , leader mondiale, è stata impressionante. Oggi aziende come Persico (costruzione scafi), Re Fraschini (lavorazioni speciali metalli/carbonio), Cariboni (idraulica), Piaggio (droni) sono partner essenziali per noi che ci consentono di non avere nulla da invidiare a nessuno”.

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI REGATE E SPORT

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.