developed and seo specialist Franco Danese

Dominio italiano al Mondiale ORC: tutti i vincitori. FOTO

Il ritorno del mito: è tempo di Rolex Giraglia. VIDEO
8 giugno 2019
Provate a prenderli! Delirio azzurro alle finali di World Cup a Marsiglia
9 giugno 2019

Xio Hurakan

Va in archivio un mondiale ORC che parla decisamente italiano da Sibenik. Sono state sei le prove portate a termine, con due prova d’altura (una da 130 miglia e una da 47). 110 le imbarcazioni iscritte, 13 per il gruppo A, 47 per il gruppo B, 50 nel gruppo C, la presenza italiana è, come nelle attese, decisamente numerosa, ben 52 barche.

Nel gruppo A la vittoria è andata, dopo una settimana di dominio, al Tp 52 Hurakan di Marco Serafini, che chiude la settimana con solo primi posti e un secondo nella prova offshore lunga. Alle sue spalle la sorpresa è lo Scuderia 50 Altair 3 (Leggi QUI la sua storia), la barca campione italiana in carica supera sul podio l’altro Tp 52, Air is Blue di Roberto Monti. Il titolo Corinthian va all’Xp 44 Wb Seven di Gianclaudio Bassetti, davanti a un altro Xp 44, Maestro di Oleg Stashkevych, terzo posto per il GS 46 46 Luduan Reloaded di Giovanni Sylos Labini.

Lo Swan 42 Selene

Nel gruppo B è dominio degli Swan 42 italiani, in tre sul podio. La vittoria va a Selene di Massimo De Campo, secondo posto per Digital Bravo di Alberto Franchi, terzo per Mela. Proprio mela è stat protagonista di una grande settimana, con ben 4 vittorie, ma l’undicesimo posto nella prova offshore, non scartabile, condiziona il punteggio finale della barca di Andrea Rossi. Il titolo corinthian va al Farr 40 MP30, secondo posto per il GS 39 Morgan IV di Nicola De Gemmis, terzo Vola Vola Endeavour, Millennium 40 di Stefano Novello.

L’Italia 11.98 Sugar 3

Nel gruppo C, quello più incerto e più numeroso, la vittoria con una zampata all’ultima giornata è andata all’Italia 11.98 Sugar 3 dell’estone Ott Kikkas (l timone Sandro Montefusco, alla randa matteo Polli), che con una vittoria nell’ultima giornata scalza dalla testa della classifica l’M37 Hebe V di Zdenek Jakoubek che incappa nell’ultima prova in un brutto 13mo dopo essere stato in testa per tutta la settimana. Il terzo posto va al Grand Soleil 37 Tanit IV di Maria Jose Vila Valero, che è anche il primo dei Corinthian. Il secondo posto corinthian va al sorprendente Dufour 34 Northern Light di Fabio Bignolini, terzo l’Italia Yachts 998 Lady Day 998.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi