developed and seo specialist Franco Danese

C’è plastica in uno degli arcipelaghi più belli del mondo? Lo scopriremo presto!

La crociera secondo il Cantiere del Pardo: in arrivo il nuovo Grand Soleil 42 LC
6 giugno 2019
Beccaria c’è: dominio e vittoria al Trofeo MAP. Il Velista dell’Anno pigliatutto!
7 giugno 2019

medplastic
Il Centro Velico Caprera ha lanciato un corso di vela e monitoraggio dell’ecosistema marino del Parco della Maddalena. Medplastic e Giornale della Vela salgono a bordo in qualità di media partner

E’ partita la lunga estate di Medplastic in difesa del nostro mare. Mentre il contest Instagram “No Plastic” procede a gonfie vele (a proposito: scattatevi una foto ogni volta che raccogliete un rifiuto in acqua durante la vostra crociera e postatelo su @giornaledellavela oppure sul gruppo Facebook Medplastic Team, premieremo le più belle), i tesseramenti crescono e anche i firmatari del nostro “Manifesto dell’Ecomarinaio” (scaricabile QUI), anche i nostri amici del Centro Velico Caprera si stanno dando da fare.

L’iniziativa che hanno messo in piedi ci è piaciuta fin da subito al punto che il Giornale della Vela e Medplastic ne sono diventati media partner: un corso di vela che si trasforma in un monitoraggio dell’ecosistema marino del Parco della Maddalena. Proprio nelle acque dove, il prossimo 26 agosto, andrà in scena la TAG Heuer VELA Cup organizzata in collaborazione con il CVC. I dati raccolti dagli allievi saranno protocollati e certificati dall’ente parco, acquisendo così valore scientifico. E noi, ovviamente, ve ne daremo conto, sia sulla rivista, che sui nostri siti web.

NAVIGA E RACCOGLI
La formula del corso “Navigazione & Ambiente” è interessante: a bordo, assieme agli allievi, ci sarà un istruttore del CVC e un biologo. Per l’intera durata della navigazione che avrà luogo, sempre tenendo conto delle condizioni meteo-marine, nell’Arcipelago de La Maddalena, verranno svolte tutte le attività di monitoraggio della fauna, di campionamento del plancton e di censimento dei rifiuti marini (marine litter).

Le azioni di monitoraggio e di raccolta saranno possibili sia a barca ferma che durante la navigazione, mediante un piccolo Manta Trawl (una bocca rettangolare di metallo, a cui viene collegata una rete a maglie fini, munita di flussimetro per valutare il volume d’acqua filtrato, che permetterà di filtrare la parti flottanti che saranno issate a bordo). Inoltre, campioni di acqua verranno osservati, nelle sessioni serali, mediante l’utilizzo di un microscopio al fine di verificare la presenza di microplastiche.

Il corso avrà durata settimanale, con una programmazione parte domani che arriva fino alla terza settimana di settembre. Gli equipaggi navigheranno a bordo di un Jeanneau Oceanis 41.1 con 4 cabine. A tutti i partecipanti del corso verrà chiesto di firmare il Manifesto dell’Ecomarinaio di Medplastic. Info su https://centrovelicocaprera.it

SCOPRI TUTTE LE NEWS A TEMA MEDPLASTIC

TEMPO DI AGIRE
Time to Take Action (tempo di agire) è lo slogan di Medplastic, il progetto del Giornale della Vela e di Barche a Motore per la salvaguardia del Mediterraneo. Iscrivetevi al gruppo Facebook MedPlastic Team, lì potete postare notizie, progetti, fotodenunce, video. In più, se avete progetti strutturati da proporre che pensate possano essere utili alla “causa”, mandate una mail a savethemed@gmail.com. www.medplastic.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.