developed and seo specialist Franco Danese

Oyster Yachts riparte: il nuovo 565 è la barca della svolta

ESCLUSIVA – Caso My Song, la risposta ufficiale della compagnia navale
28 maggio 2019
La differenziata in barca? Più facile grazie al “compattatore compatto”
29 maggio 2019

Agli amanti delle barche da lunghe navigazioni il nome Oyster risulterà familiare, e molti dei nostri lettori ricorderanno sicuramente il caso del Polina Star III (leggilo QUI), l’Oyster 825 che perse la chiglia e affondò. Un evento che in seguito si rivelò decisivo per il fallimento del cantiere. Nel frattempo però Oyster Yachts è rinato con una nuova proprietà (Leggilo QUI).

Ma per rinascere definitivamente serviva un ulteriore segnale, la produzione di nuovi modelli. Ed ecco che Oyster torna infatti sul mercato con una nuova barca appena presentata, l’Oyster 565. La scelta di questa misura non ci sembra casuale, per ripartire infatti il cantiere ha scelto una nuova entry level, un nuovo inizio in pratica. E anche la filosofia della barca non appare casuale.

Progettato da Humphreys Yacht Design, il nuovo 565 a detta del suo progettista  “Non ha bisogno di un equipaggio professionale, l’abbiamo progettata pensando alla coppia avventurosa e alla giovane famiglia”. Il tutto però senza alcun compromesso su comfort, possibilità di personalizzazione, e marinità, in pratica è come se fosse un superyach in misura “tascabile”.

Le possibilità di configurazione riguardano la chiglia a differenti pescaggi, una versione standard con pescaggio da 2,50 e una lift da 1,66 a 3,96, in base alle zone di utilizzo: con il pescaggio corto la barca sarà infatti in grado di entrare nelle baie e nei porti più “difficili” nonostante la sua lunghezza.

Per i layout interni sarà  possibile scegliere tra due diversi layout interni. Tradizionalmente l’armatoriale sugli Oyster è posizionato a poppa, con le due cabine ospiti a prua. Tuttavia, l’Oyster 565 introduce – per la prima volta in assoluto – un layout con la cabina armatoriale a prua. In questo formato, la cabina di poppa può rimanere come un’altra grande cabina o può essere cambiata in due cabine doppie per ospitare più ospiti.

Allo stesso modo sarà possibile scegliere tra diverse opzioni di piano velico in base all’utilizzo della barca e anche all’esterno non mancano alcune possibilità di personalizzazione, come l’opzione per uno specchio di poppa estendibile per un utilizzo mediterraneo.

Lungh. f.t.18.09m

Lungh. scafo17.22m

Lungh. gall.15.93m

Larghezza 5.13m

Immersione standard 2.50m

Immersione chiglia su 1.66m

Immersione chiglia a fondo 3.96m

Dislocamento con chiglia standard 25,570kg

Motore Volvo Penta D3-150 110kW

Carburante 1000 lt

Acqua 800 lt

Sup. vel. bolina 160.4 m2

www.oysteryachts.com 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.