Laser, pericolo scampato: è stato riammesso per le Olimpiadi di Parigi

Dentro la federvela mondiale, World Sailing, ci sono, tra gli altri, due organi. Uno è l’Equipment Committee, che ha il compito di “raccomandare indicazioni al Consiglio in materia di pianificazione e raccomandazioni politiche in materia di attrezzature”, ovvero deve segnalare quali sarebbero le migliori scelte in tema di barche e attrezzature per le competizioni, in questo caso, delle classi olimpiche. Poi c’è il “Council” di World Sailing, composto dal Presidente, da sette Vicepresidenti, due Ufficiali d’Onore (senza diritto di voto), ventotto membri nominati (in rappresentanza di ciascuno dei gruppi regionali delle nazioni di vela), e rappresentanti del Comitato Offshore, del Comitato di Classe, della Commissione Atleti e di una Rappresentante delle donne.

E’ successo che, dopo i trials di Valencia, l’Equipment Committee abbia votato l’RS Aero come futura classe olimpica per Parigi 2024 in sostituzione del Laser. Ma il Council, al quale spetta l’ultima decisione, ha ribaltato la decisione, riammettendo il Laser a larghissima maggioranza e mettendo, al momento, la parola fine alla possibile avventura olimpica dell’RS Aero. Discrso chiuso? Forse. World Sailing del resto non p nuova ai cambi di fronte, in teoria tutto potrebbe ancora accadere, ma il Laser in questo momento è a tutti gli effetti dentro il programma olimpico, con il sollievo delle centinaia di migliaia di velisti in tutto il mondo che navigano su questa barca e sognano di partecipare all’Olimpiade. Resta aperta, all’interno della classe Laser, la questione del cantiere produttore (che vi avevamo raccontato QUI). Ma ancora una volta, non ci stanchiamo di dirlo, chi decide all’interno della classe Laser e all’interno di World Sailing, ci auguriamo faccia solo l’interesse dei laseristi, una grande patrimonio di tutta la vela.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su