developed and seo specialist Franco Danese

VELA Cup, ecco chi c’è e perché non puoi mancare!

Foil DSS mania: anche Wild Joe li monta, e va a fare la Rolex Capri Sailing Week. VIDEO
27 aprile 2019
Rischia di scuffiare a 50 nodi. E’ il SailGP bellezza!
28 aprile 2019

velacup-regate

Sono più di 100 le barche che hanno già inviato la preiscrizione alla VELA Cup di sabato 4 maggio partendo davanti a Santa Margherita Ligure/Portofino lungo un percorso costiero nel Golfo del Tigullio. E se vuoi c’è una seconda prova domenica 5 maggio.

La sera di sabato alle 19 festa della premiazione in banchina a Santa Margherita nella magica cornice del VELAFestival. E poi il TAG Heuer VELA Cup party dalle 23 in poi al Covo di Nord Est per tutti gli iscritti!! 

ISCRIVITI SUBITO!

Non hai bisogno di nulle se non della tua barca per partecipare, potrai vincere uno dei tantissimi premi in palio nelle due classifiche (clicca qui per scoprire quali sono) per vele bianche (randa e fiocco) o “regata” con spi e gennaker…Per i più fortunati c’è in palio un super orologio TAG Heuer Aquaracer Calibre 5 ed un satellitare Garmin inReach.

Non preoccuparti se il tuo equipaggio non e’ perfetto, non ci sono regole di regata complicate, chi partecipa alla VELA Cup si vuole soprattutto divertire. Poi se ci scappa un premio, meglio.

Vediamo anche alcuni grandi nomi e i “personaggi” da VELA Cup

ECCO CHI C’È

Rrose Selavy e Mauro Pelaschier

La famiglia Bondeo e le sue barche sono un pezzo della storia della vela italiana. Il  Il 73 piedi progettato da German Frers, Rrose Sélavy è uno degli scafi più celebri di tutto il Mediterraneo. Rrose Sélavy è il sesto e più grande scafo della famiglia Bonadeo che porta questo nome, dallo pseudonimo femminile del celebre dadaista francese Marcel Duchamp. Questo progetto one-off del designer argentino, realizzato in carbonio in Nuova Zelanda da Yan Cook e varato nel 2000, ha letteralmente vinto di tutto con a bordo l’immancabile Mauro Pelaschier, da sempre tattico-timoniere di famiglia. Quest’anno saranno entrambi alla VELA Cup 2019 di Santa Margherita Ligure!

I Galim-bros e il loro hobie, Banana Joe

Francesco e Giacomo Galimberti, 22 e 20 anni da Milano quest’estate hanno realizzato il loro sogno, la circumnavigazione dell’Italia, da Ventimiglia a Trieste, su Banana Joe, un piccolo Hobie Cat degli anni ’80. Cinquantaquattro giorni su una barca non abitabile di 5 metri. Fermandosi a dormire sulle spiagge, cucinando sul fuoco. Un vero camping nautico. La loro storia ve l’abbiamo raccontata nel dettaglio QUI. Quest’anno i due giovani velisti saranno alla VELA Cup con il mitico Banana Joe. E tu? Iscriviti ora!!

GIALLO COME IL SOLE
C’è Yellow, uno Ziggurat 916 “giallo come il sole”, come scrive la sua armatrice, Sarah Magozzi: “Ci da’ grandi soddisfazioni, da quando siamo saliti a bordo la prima volta per portarla a Genova da Venezia, ormai piu’ di due anni fa. Quest’anno per i quarant’anni le abbiamo regalato un meraviglioso fioccone, proprio come piace a lei. Non vediamo l’ora di provarlo alla Vela Cup e di passare un meraviglioso weekend velico tutti assieme, come piace a noi”.

101 ANNI E NON SENTIRLI
Non mancherà neanche quest’anno il Dufour 39 Vizcaya. Farà parte dell’equipaggio anche la “mitica” Angela Besana Gagliardi, la “nonna” della VELA Cup. Ora gli anni sono 101 ma è lei che preme per partecipare. “Un esempio per i più giovani (tutti noi ovviamente)”, scrive Rinaldo Santi, armatore della barca.

QUELLO SCAFO BLU
Alla VELA Cup ci sarà lo scafo blu di Sula, lo splendido Dufour Arpège di Manuele Micocci, datato 1967 e rivitalizzato grazie a un certosino restauro ad opera dei suoi armatori, padre e figlio, che hanno dedicato tutte le loro ore libere al refitting di questo gioiello che segna la nascita della cosiddetta vela popolare.

IL BRIGAND “PIMPATO”
Antares di Antonio Castellotti arriva da Civitavecchia ed è un Brigand 9,50 progetto Camper & Nicholson 1974, modificato con l’aggiunta di bompresso, giardinetto e controalberino. Refittato 2012. Impiegato per l’istruzione degli allievi nautici e come rappresentanza ANMI (Associazione Nazionale Marinai d’Italia ). Ha partecipato a regate di circolo e raduni barche d’epoca (in particolare Imperia 2016 e 2018) e 3 edizioni Salone Nautico di Genova come barca classica in esposizione.

LA “BARCA PALCO”
Mirit del trio Ruocco-Bruzzone-Barabino è un Grand Soleil 39 della metà degli anni ’80, progetto del mitico Alain Jezequel, che di recente è diventata “famosa” sul web, perché ha fatto da palcoscenico al videoclip di una band (i BrickLane) che vedeva il batterista suonare in tuga con vento forte in mare aperto.

Queste sono solo cinque delle tantissime storie dei partecipanti della VELA Cup che vi racconteremo nei prossimi giorni

Iscriviti ora alla VELA Cup

Il programma e i premi della VELA Cup. Scoprili nel dettaglio

Hai bisogno di ormeggio per la tua barca? Eccolo!

Cerchi o offri un imbarco? Mettilo nella bacheca online

Tutte le barche possono partecipare. Scopri come

Ecco chi si è già iscritto alla VELA Cup

Scrivici per avere ulteriori delucidazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi