Il Dehler 30 OD è pronto al lancio: è sicuro che la nuova barca olimpica sia già stata scelta?

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Covava in casa Dehler ormai da quasi un anno, e a quanto pare ci siamo quasi, presto la vedremo in acqua (E chissà che le decisioni per la nuova barca olimpica non subiranno nuovi cambiamenti LEGGI QUI). Con il Dehler 30 one design, Dehler, il marchio del gruppo Hanse con la produzione in serie più grande della Germania, comincia il suo viaggio verso il futuro. Già da sempre il nome Dehler è sinonimo di cruiser rivoluzionari dalle prestazioni elevate e di potenti barche da regata e gode in tutto il mondo di una fama eccellente. Ora è arrivato il momento di passare ad una nuova dimensione.

Su una lunghezza scafo di poco meno di 10 metri ci sono le caratteristiche dei più moderni open oceanici, una barca che sembra assolutamente adatta alla vela offshore adrenalinica, e perché no sarebbe anche più idonea agli scopi olimpici di World Sailing, la federvela mondiale, rispetto allo scelto L30. Rispetto a quest’ultimo infatti il nuovo Dehler 30 OD è espressamente pensato per la conduzione in doppio, in altura.

“Il nostro obiettivo era una barca leggera e veloce con cui fosse possibile vincere regate, senza rinunciare al comfort abitativo desiderato per le vacanze”, afferma il costruttore Matthias Bröker di judel/ vrolijk & co.

Dotato di ballast da 200 litri, di un doppio timone per il massimo controllo su qualsiasi rotta, il 30 OD sarà una barca ideale anche per essere usata in regata in doppio. La deriva della chiglia in alluminio prodotta a pressofusione garantisce un’elevata resistenza alla curvatura riducendo contemporaneamente il peso. – Il bulbo di piombo idrodinamico di 900 kg consente un enorme potenziale in fatto di velocità e un’elevata coppia di raddrizzamento.

Il Dehler 30 one design in breve

Prezzo standard (IVA esclusa) Fino al 30/06/2019: 99.900 EUR

A partire dal 01/07/2019: 108.900 EUR

Lunghezza complessiva 10,30 m

Lunghezza dello scafo 9,14 m

Lunghezza al galleggiamento 8,97 m

Larghezza 3,25 m

Pescaggio 2,20 m

Dislocamento 2800 kg

Superficie randa 34,5 m2

Superficie fiocco 105% 28,5 m2

Superficie del gennaker A 2 95 m2

Superficie del gennaker A 5 75 m²

www.nautigamma.it

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Rendering del nuovo CNB 78

CNB 78, il super 23 metri di Briand costruito in Italia

CNB presenta al salone di Düsseldorf il mock-up del nuovo 78 piedi, che sostituirà il CNB 76. La nuova barca, al momento ancora in progetto, verrà costruita ad Aquileia (Udine), il cantiere CNB infatti ora è parte del gruppo Solaris.

Torna su