Onde su tela, onde su vela. Così il mare è davvero di tutti

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>


“Nelle città senza mare… chissà a chi si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio… forse alla Luna…”
(Mahoko Yoshimoto). Il mare da sempre è riflessione, emozione, primordiale piacere che nasce dal semplice contatto con la sabbia, con l’acqua. E’ ancora di più: è movimento, energia, aggregazione, divertimento e contatto con il proprio corpo.

Ed è per questo che il mare è una risorsa inestimabile che deve essere accessibile a tutti, presupposto chiave che ha preso forma con il progetto “Onde su tela, onde su vela” proposto della cooperativa sociale “le Briccole Special”. Questa esperienza è stata realizzata grazie alla disponibilità dell’ ASD “Nimbus Surfing Club” e la collaborazione con l’associazione “semplice…mente genitori”, la fondazione Onlus “Opera Santa Rita Villa Nesti” (Via di Mezzo 303, Quarrata, PT) e l’associazione “Cuore Speciale difendi il SUO futuro” con sede a Pietrasanta.

La Cooperativa sociale “Le Briccole Special” ha proposto un percorso educativo\ricreativo per ragazzi diversamente abili, in un ambiente in grado di abbattere le barriere fisiche, psicologiche e sociali al fine di raggiungere una naturale integrazione dei ragazzi nel territorio e nella comunità. E’ in questo contesto che la disabilità si sgancia dal concetto di limite, grazie ad ausili adeguati come la carrozzina Jobs, che permette a ragazzi con disabilità fisiche di entrare in acqua con facilità, ed alla presenza di istruttori ed educatori preparati e attenti alle peculiarità di ogni ragazzo.

I partecipanti, con nessuna esclusione, hanno potuto sperimentare diversi sport acquatici dal surf, allo yoga sia in spiaggia che a riva, il sup, la vela, il patino, il pedalò e molto altro. Questo progetto in spiaggia voleva però dare anche la possibilità ad ogni ragazzo di esprimersi e crescere individualmente in un ambiente ricco di stimoli, così è stato dedicato uno spazio cardinale anche all’arte. Guidati da persone provenienti dal mondo delle arti, è stato proposto quindi un laboratorio artistico con la possibilità di utilizzare varie tecniche (pittura con acrilici, matite , pennarelli, spugne ecc) grazie ai materiali gentilmente concessi dal “Nimbus Surfing Club” (tra cui tempere, cavalletti, tele ecc).

I ragazzi sono stati incoraggiati ad esprimere creatività, immaginazione, manipolazione manuale e scoperta sensoriale in un ambiente che permetta di essere ispirati dal rumore delle onde e dalle sensazione dei piedi immersi nella sabbia. L’obiettivo di tale lavoro ha permesso la realizzazione di opere d’arte esposte durante mostre di apertura e di chiusura del progetto estivo. I momenti di raccoglimento e relax sotto l’ombrellone dove i ragazzi potevano dedicarsi allo svago, all’aggregazione, alla comunicazione sono stati coronati da un naturale piacere nato dal semplice stare insieme.

Conoscendo e facendosi conoscere da persone esterne al progetto, i momenti della condivisione del pranzo sono stati terreno fertile per una spontanea inclusione sociale. Non più definiti dalle proprie difficoltà, ma uniti dalla semplice voglia di viversi l’estate. Visto il successo e l’entusiasmo manifestato dai partecipanti, la cooperativa sociale le Briccole Special si propone di estendere l’iniziativa anche per questa estate, a partire al 15 giugno 2019.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Omicidio nautico

Omicidio nautico, presto sarà legge. Ecco le pene

Omicidio nautico, presto il reato sarà legge. Il Senato ha approvato nella seduta n.34 del 31 Gennaio 2023, quasi all’unanimità, la procedura abbreviata per l’approvazione del disegno di legge atto a introdurre il reato di omicidio nautico. Ecco di cosa

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Torna su