developed and seo specialist Franco Danese

La storia inconsueta del Melges IC 37 per fare regate a “velocità massima”

lavoro
Cerchi lavoro nel mondo della vela? Ecco sei offerte per te!
22 febbraio 2019
PROVATA. Hallberg Rassy 340: l’insospettabile cacciatore di brezze. FOTO
23 febbraio 2019

Melges IC 37
Una barca da regata rigorosamente per non professionisti.
Questo potrebbe essere lo slogan pubblicitario del nuovo Melges IC 37 che ha fatto il suo debutto col botto negli Stati Uniti aggiudicandosi il prestigioso premio della rivista Sailing World per la categoria “Corinthian Boat of The Year”. Se poi una nuova barca parte con venti barche già acquistate prima ancora di nascere, allora la storia si fa ancora più interessante e inconsueta.


COME E’ NATO IL MELGES IC 37

Il progetto del Melges IC 37 nasce nel 2017 quando uno degli Yacht Club più famosi del mondo, il New York Yacht Club, decide di mandare in pensione i Club Swan 42 con cui organizza la Rolex Invitational Cup (ve ne abbiamo parlato QUI), una delle regate più prestigiose del mondo e si mette a cercare chi può garantirgli il progetto di una barca sugli 11 metri che sia adatta ad equipaggi di non professionisti che vogliono divertirsi in regate ad alto livello. Non deve costare troppo ma deve essere quanto di meglio ci sia oggi nella vela. E, soprattutto, deve essere adatto a velisti non professionisti.


Vengono inviate richieste di progetto a un gruppo selezionato di designer e costruttori.
La scelta del progetto se la aggiudica l’irlandese Mark Mills, la costruzione l’americano Westerly Marine. Si aggiungono poi Melges Performance Sailboat per la gestione, il controllo della classe e la promozione, North Sails per le vele, Harken per winches e attrezzatura, Southern Spars per l’albero. Insomma il team è il meglio del meglio nel campo della vela ad alto livello. Per poter star dietro alle 20 barche che devono essere pronte per metà 2019 viene coinvolto anche il cantiere inglese Fiber Mechanics.


Tutto è stato progettato per il divertimento, alte prestazioni ma nessun costoso eccesso
. Un esempio, le vele in dotazione sono solo tre: randa, fiocco e gennaker. La costruzione è in epossidica ma senza estremismi, tutti i pesi, dallo scafo alla coperta e ogni paratia vengono controllati dal team di controllo qualità di Melges perché i pesi siano uguali per tutte le barche. Così tutte le barche saranno veramente uguali e nessuno si lamenterà dicendo: ma la tua barca va di più! “La barca non è costruita per essere estrema”, dice Andy Burdick di Melges. “È costruita per essere divertente”.


La barca è bella larga (3,64 m), con un bel pozzettone
, grande, pulito e privo di ingombro, un gennaker gigante che la deve far letteralmente volare alle andature portanti. Il Melges IC 37 nasce per essere anche trasportato via terra, la chiglia si smonta con facilità e c’è un unico punto per sollevarla (senza inbragatura). Il prezzo sarà abbordabile per una barca di questo livello. Oltre alle regate monotipo senza compensi, il nuovo Melges IC 37 è anche adatto per regate con i regolamenti IRC e ORC. Aspettiamo di vederla anche in Mediterraneo. www.melgeseurope.com

I NUMERI DEL MELGES IC 37
Lunghezza f.t. 11.30 m
Lunghezza al galleggiamento 10.35 m
Baglio max. 3.64 m
Pescaggio 2.50 m
Zavorra 1.860 kg
Dislocamento 3.600 kg

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI BARCHE, TEST & CANTIERI


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi