developed and seo specialist Franco Danese

RORC Caribbean 600: l’italia fa il tifo per Ars Una e Maserati

Prima giornata di SailGp: i top e i flop di un avvio soporifero. VIDEO
15 febbraio 2019
Cosa verificare prima di uscire per non aver brutte sorprese in mare?
16 febbraio 2019

Tutto pronto ad Antiguaper una delle super classiche da 600 miglia: la Rorc Caribbean 600, la classica offshore IRC che, con un percorso di 600 miglia, parte e arriva ad Antigua (Caraibi) e  si snoda lungo 11 isole caraibiche, raggiungendo Saint Martin a nord e scendendo a sud fino alla piccola isola di Les Saintes di fronte a Guadalupa.

Saranno 78 da 20 nazioni le barche in regata, e ci sarà anche una bella componente italiana. In regata infatti Giovanni Soldini e il Team di Maserati Multi 70, che avrà come diretto rivale il trimarano americano Argo, con skipper Jason Carroll e a bordo addirittura François Gabart. Proprio mentre si allenava con Maserati Argo è incappato in una scuffia per fortuna senza conseguenze per l’equipaggio, come racconta in questo video Giovanni Soldini.

Come raccontato in questo video di Shannon Falcone il trimarano è stato però raddrizzato senza rompere l’albero e sarà alla partenza della regata. Argo ha chiesto però alcune ore in più per potere riparare la barca: la classe multiscafi non ha accettato, mentre Maserati ha detto si per potere avere una vera sfida, solo i due Multi 70 partiranno quindi alle ore 19 italiane, mentre per il resto della flotta start confermato alle 16.

In gara ci sarà anche il Mylius 50 Ars Una di Vittorio Biscarini a caccia di un buon risultato nella classifica overall come ha già dimostrato di saper fare in una classicissima come il Fastnet.

ARS UNA

Da tenere d’occhio per la classifica overall c’è il Cookson 50 Kuka 3 di Franco Nieggeler, un candidato molto serio alla vittoria finale, già vincitore della Rorc Transatlantic (LEGGI QUI).

Sfida accesissima tra i mini maxi, con il nuovo 72 Bellamente all’esordio assoluto con a bordo ovviamente l’immancabile Terry Hutchinson, che dovrà vedersela con Proteus e Sorcha.

TRACKING QUI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.