Se lo Yacht Club fa bene il suo mestiere

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.


Lo Yacht Club Adriaco di Trieste è una delle grandi realtà dell’Adriatico. Ma vorrebbe contare di più

Non è solo lo Yacht Club più antico dell’Adriatico (è nato nel 1903), quello che ha vinto con i suoi atleti 3 ori e 2 argenti alle Olimpiadi, il club del mito della vela italiana, Agostino Straulino. Lo Yacht Club Adriaco di Trieste non è solo uno dei punti fermi della storia della vela italiana, è oggi la realtà più importante dell’Adriatico.

Piero Fornasaro de Manzini, avvocato triestino classe ’56, fa parte di una storica famiglia triestina appassionata di vela.

“Abbiamo 850 soci, 230 ormeggi, investiamo 350.000 euro nell’attività sportiva e in favore dei giovani” ci racconta Piero Fornasaro de Manzini, 62 anni, presidente dell’Adriaco dal 2017. “Non tutti sanno” prosegue Fornasaro “che siamo gli organizzatori della regata di barche d’epoca più affollata del Mediterraneo, la Barcolana Classic. E organizziamo la più antica regata offshore dell’Adriatico (Trieste – S.Giovanni in Pelago – Trieste) che nel 2019 compie 58 anni”.

Lo Yacht Club che si trova sul molo Sartorio a due passi dal centro città, è insomma il motore della vela dell’Alto Adriatico. Ma il presidente ha due sassolini nelle scarpe che si vuole togliere. Il primo riguarda la Federazione Vela: “Com’è possibile che il voto del mio club in ambito federale valga uno esattamente come quello di un piccolo club con pochi soci. Lo statuto va cambiato, così è assurdo”.

E poi un rammarico, venato da una piccola invidia: “I grandi club del Tirreno hanno una visibilità e un ritorno mediatico enorme rispetto a noi. Eppure noi non abbiamo nulla di meno rispetto a loro”. Questo è assolutamente vero, siamo d’accordo con Piero Fornasaro.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Marina di Mergellina: 350/400 nuovi posti barca nel 2027

Un progetto importante sta per diventare realtà. Parliamo del prolungamento del molo di sopraflutto di Mergellina, per circa 250 metri. Un’operazione che permetterà di aggiungere sei banchine galleggianti perpendicolari al molo e avere, nei numeri, all’ormeggio circa 350/400 nuovi posti

Registrati



Accedi