developed and seo specialist Franco Danese

In diretta da Dusseldorf: derive a confronto, il Taz e il Reverso. VIDEO

velafestival
Intervista al… TAG Heuer VELAFestival (e alla VELA Cup)
24 gennaio 2019
Velista dell’Anno Hall of Fame | Roberto Tomasini Grinover / Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri (2015)
24 gennaio 2019

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Non solo barche moderne e chicche nordiche dal gusto classico, al Boot Dusseldorf ci sono imbarcazioni per tutti i gusti, anche per chi ama andare in deriva. Tante e di tutte le misure sono le derive esposte nella fiera tedesca. Ci hanno incuriosito in particolare due modelli, il Taz della Topper e il Reverso.

La prima è una delle barche più piccole del Boot con i suoi 2,95 mt, la seconda è poco più lunga e puoi metterla in un baule perché lo scafo è smontabile in tre pezzi. Entrambe vanno benissimo per chi si vuole approcciare alla vela per la prima volta, ma anche per i più esperti che cercano un po’ di velocità senza difficoltà,  e per essere soprattutto usate in estate dalla spiaggia.

TAZ

www.toppersailboats.com

REVERSO

www.reversoproject.com

1 Comment

  1. Roberto ha detto:

    Taz Club: 150 kg… di cemento! Reverso: le cinghie col paranco per cinghiare… ma tanto.
    basta con la birra prima di girare i video!!!!!

    PS. un segreto: l’albero del Reverso è in 4 pezzi, altrimenti non riusciresti ad infilarlo dentro un auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi