developed and seo specialist Franco Danese

Per gli amanti delle lunghe crociere: ecco il Moody 41 DS

Scarpa da barca-story: come la zampa di un cagnolino rivoluzionò il mondo della vela
20 gennaio 2019
CONOSCERE Punto Nave, rotta vera e rotta bussola, correzioni
21 gennaio 2019

Moody 41 DS

Moody 41 DS

Giusto in tempo per il Salone di Düsseldorf, Moody presenta il suo nuovo deck saloon: il Moody
DS41. Di comprovata tradizione ma dotata delle più recenti tecnologie e innovazioni nel design,
questo barca punta a ricreare i volumi e le sensazioni di comfort tipiche dei multiscafi.

Il DS41 ha come obiettivo quello di esprime una navigazione che sia al tempo stesso sicura e con buone capacità veliche. Il ponte walk-around originariamente sviluppato da Moody, l’alto bordo libero e il doppio ponte  garantiscono sicurezza e comfort, mentre il rig con un piano velico di 83 m2 punta a offrire tutta la facilità di gestione di una barca simile. Interessante la zona living ricavata in coperta a prua.

Moody 41 DS

Moody 41 DS

Le caratteristiche di Moody 41 DS

Lunghezza fuori tutto: 12,52 mt

Lunghezza  galleggiamento: 11,42 mt

Larghezza: 4,20 mt

Immersione: 1,83 mt

Dislocamento: 15700 kg

Superficie velica: 83 mq

 

 

www.moodyboats.it

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

2 Comments

  1. Gabry K ha detto:

    Scusate ma a me su un 12 metri quasi 16 tonnellate paiono un po’ troppe: pensate solo che Looping, primo open di Soldini degli anni 80 pesava 5000 kg ed era 15.24 metri! Ora non vorrei fare un paragone tra una barca da regata pura e una da crociera però lascio a voi i vostri ragionamenti…

  2. Gabry K ha detto:

    Ancora una cosa: potete mettere una foto dell’opera viva? Da lì si capisce tutto
    P.s.il fiocco é autovirante e la randa avvoltolabile nell’albero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi