developed and seo specialist Franco Danese

Wally e Ferretti, c’è l’accordo

Così i “cugini” francesi rottamano le barche. E noi?
18 gennaio 2019
Il Golden Globe è falsato? L’audio sospetto di Van Den Heede e quella radio galeotta
18 gennaio 2019


Wally e il Gruppo Ferretti uniscono le forze
e si apprestano a rivoluzionare il mercato della nautica di lusso. Da un lato creatività e innovazione del marchio di Luca Bassani, dall’altro la gigantesca capacità industriale, organizzativa e commerciale di Ferretti.

Attraverso un accordo di licenza in esclusiva del brand Wally, il Gruppo arricchisce ulteriormente la sua gamma (comprensiva dei marchi Pershing, Itama, Mochi Craft, Riva, CRN e Custom Line) diventando così la più ampia e innovativa dell’intera industria nautica italiana: l’annuncio sarà dato domani, in apertura al Salone di Dusseldorf (19/27 gennaio).

L’accordo di licenza prevede inoltre che nel quadriennio 2019-2022 il gruppo Ferretti investirà oltre 84 milioni di Euro – 70 milioni di Euro solo nei primi due anni – nello sviluppo del marchio Wally e nella progettazione e costruzione di nuove gamme di prodotti. I nuovi Wally prenderanno vita negli stabilimenti di Ferretti Group: il cantiere di riferimento sarà la Super Yacht Yard di Ancona.

Luca Bassani (nato nel 1956), il patron di Wally

Luca Bassani, fondatore di Wally, ha commentato: “Il mercato oggi richiede investimenti importanti per sviluppare nuovi prodotti e nuovi mercati. Ferretti Group ha grandi capacità industriali, organizzative e commerciali e sarà in grado di dare impulso a Wally. Continuerò la mia attività di design e sviluppo dei progetti in esclusiva, dando continuità al DNA di Wally. Tutti gli anni e lo sforzo impiegati a costruire il marchio avranno un seguito. Non potevo augurare di meglio alla vita di Wally“.

LA CREATIVITA’ E L’INNOVAZIONE AL SERVIZIO DEL LUSSO
Wally, il marchio creato da Luca Bassani nel 1995, ha costruito la sua fama sul design e sull’innovazione, rivoluzionando la nautica di lusso. Il concetto stesso di “easy sailing” (il navigare facile, senza rinunciare alle performance) si può dire che sia stata un’invenzione di Wally: “Le innovazioni sulle nostre barche”, ci aveva svelato Bassani nel corso di un convegno, “non sono mai fini a sé stesse ma nascono sempre in risposta a problematiche in fase di progetto”. Nel 1994 con il Wallygator (da cui sarebbe nato il nome di Wally) Bassani introdusse la costruzione in fibra di carbonio per le barche da crociera (e per le vele), la “terrazza vista mare” poppiera e la canting keel per megayacht sono del 1998 (sul Tiketitan). E poi salpancora sottomarini, colori metallizzati, pozzetti aperti, coperte flash e via dicendo. www.wally.com

IL COLOSSO FERRETTI GROUP
Il Ferretti Group ha chiuso il 2018 con un valore della produzione che ha superato i 650 milioni di euro. I dati sono stati rilasciati dal gruppo stesso, che è stato posto anche per l’anno passato al 2° posto nella classifica mondiale di produttori di barche sopra i 24 metri dal Global Order Book 2019. Nel 2018 sono stati realizzati 91 progetti (+4,6% rispetto all’anno precedente) e sono in costruzione circa 2.952 metri di barche sopra i 24 metri in costruzione (+6,9% rispetto al 2017).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi