Velista dell’Anno Hall of Fame | Giorgio Zuccoli, l’indimenticato (1991/92)


Il prossimo 30 gennaio torna il premio più prestigioso della vela italiana, il Velista dell’Anno, giunto alla sua 27esima edizione.
Anche in questo 2019 sarete voi a scegliere chi sarà il più grande (e tutti gli altri vincitori di “categoria”) e domani vi spiegheremo come potrete cominciare già a dire la vostra prima che inizi il sondaggione. Ma intanto, è giunto il momento di rivivere, anno dopo anno, le storie dei Velisti dell’Anno, dal 1991 ad oggi (QUI trovate l’albo d’oro completo).

Il primo è stato lui, Giorgio Zuccoli. Ci piacerebbe essere qui a ricordare assieme quella stagione magica, purtroppo Giorgino ci ha salutato nel 2001, sconfitto da un brutto male. Nel febbraio del 1992, sul Giornale della Vela, giustificavamo così la sua elezione a Velista dell’Anno: “Il 34enne di Brescia nel 1991 ha confermato la sua indiscussa supremazia nella classe Tornado conquistando per la seconda volta il posto in squadra olimpica. Nella stagione ha raggiunto anche un’altro importante meta, la vittoria al mondiale Tornado”.

Giorgio è stato un grandissimo, sempre protagonista sui campi di regata (vinse i mondiali di Tornado e partecipò a due Olimpiadi), sia da sportivo che da velaio (con Ullman Sails Italia). Fino all’ultimo: la foto che vedete in apertura è l’immagine dell’ultima grande impresa di Giorgio, al timone del suo Melges 24, il volto già scavato dal male che da lì a breve lo avrebbe portato via, abbracciato dai compagni dopo la vittoria del Mondiale di La Rochelle a dicembre del 2000. 

QUI TROVATE TUTTA LA STORIA DI GIORGIO ZUCCOLI, VELISTA DELL’ANNO 1991/92

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Omicidio nautico

Omicidio nautico, presto sarà legge. Ecco le pene

Omicidio nautico, presto il reato sarà legge. Il Senato ha approvato nella seduta n.34 del 31 Gennaio 2023, quasi all’unanimità, la procedura abbreviata per l’approvazione del disegno di legge atto a introdurre il reato di omicidio nautico. Ecco di cosa

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Torna su