developed and seo specialist Franco Danese

TECNICA – Come prendere il gavitello da soli e in sicurezza

ingemar
La sostenibile leggerezza dei pontili galleggianti “made in Italy”
14 dicembre 2018
Grand Soleil siamo noi. Intervista a Fabio Planamente e Gigi Servidati
15 dicembre 2018


Non ci stancheremo mai di ripeterlo, se navigate con un equipaggio ridotto o alle prime armi, dovete ragionare come navigatori solitari. Questo è il concetto che abbiamo deciso di portare avanti nella rubrica a cura dell’esperto skipper Luca Sabiu: se non potete contare che su voi stessi, a bordo di una barca a vela, dovrete eseguire manovre semplici che si basano su gesti studiati e collaudati. Senza mai agitarsi, perché trasmettere paura all’equipaggio peggiorando la situazione. Oggi vediamo come prendere il gavitello in totale autonomia.

LA PRESA DEL GAVITELLO IN TOTALE AUTONOMIA

State arrivando al gavitello e non volete (o potete contare) sull’aiuto di nessuno? Vi spiego come eseguire la manovra in sicurezza, sia che le condizioni meteo siano “miti” o ci sia vento forte. Unica variabile: la spinta che dovrete decidere di dare al motore in retromarcia.

1. Innanzitutto preparate in chiaro una cima abbastanza lunga (più o meno il doppio della lunghezza della barca) con entrambe le estremità libere.

2. Identificate il gavitello e predisponete la manovra in modo da avvicinarvi in retromarcia con il vento in poppa.

3. Togliete il gas e arrivate con abbrivo sul gavitello. A seconda dell’intensità del vento, starà alla vostra sensibilità pigiare più o meno sulla manetta del gas.

4. Fate conto che il gavitello dovrà finire per essere praticamente appoggiato alla poppa della vostra barca in modo tale da facilitarne la presa.

5. Una volta raggiunto il gavitello, infilate una delle due estremità nell’anello in acciaio del gavitello, ma continuate a tenerle comunque in mano entrambe. Attendete qualche secondo per capire da che parte la barca inizierà a scadere, poi avanzate verso prua, stando attenti a far passare la cima esterna a qualsiasi cosa, tenendo il gavitello sopravento…

6. …in questo modo, il gavitello scorrerà pian piano percorrendo tutta la cima lasciandovi il tempo di andare verso prua a fissarlo ma nello stesso tempo saremo già comunque in sicurezza. Ora non vi resta che assicurare la cima nella galloccia di prua e completare la manovra. Tornate a poppa e spegnete il motore.

CHI E’ LUCA SABIU

Luca Sabiu, 43 anni, è milanese di nascita e “cittadino del mare per adozione dall’età di 5 anni”. Comandante navi da diporto, istruttore con più di 200 allievi all’attivo, professionista oceanico e navigatore solitario da tempo in prima linea per la sensibilizzazione alla sicurezza in mare. Collabora con la Scuola Nautica Vivere la Vela, a capo del team d’eccellenza Mastersail: i suoi corsi di formazione alla navigazione d’altura sono un’esperienza unica a 360°.

www.viverelavela.com

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI TECNICA E ACCESSORI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi