Sta nascendo una nuova stella, il suo nome è Ice 70

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Dopo numerose indiscrezioni possiamo ufficialmente annunciare la messa in produzione  della neo nata Ice Yachts 70 piedi firmata Umberto Felci. Basta guardare i primi disegni per immaginare che Ice Yachts ha sta per sfornare un potenziale nuovo bestseller.  Il nuovo Ice 70 disegnato da Felci Yacht Design sarà la nuova ammiraglia del cantiere italiano con sede a Salvirola e dai primi render promette di essere un prodotto quanto meno interessante.

Con il 70 piedi Ice ha voluto realizzare un’imbarcazione tecnologicamente all’avanguardia, con ampi spazi confortevoli interni ed esterni, facile da condurre senza rinunciare a performance e sicurezza, principi cardine del cantiere.  Come tutte le unità del cantiere italiano anche il 70 piedi è un’imbarcazione semi-custom dove viene lasciato all’armatore molto spazio alla personalizzazione e all’equipaggiamento.

La barca in configurazione standard avrà un layout con quattro cabine e zona cucina a poppa per sfruttare al meglio gli spazi della dinette, cabina equipaggio separata, collegata direttamente con la cucina, in un ambiente indipendente  per non intaccare la privacy degli ospiti a bordo. Il concept, e novità, del progetto è quello di un vero blue water adatto ad affrontare lunghissime  navigazioni in totale confort e sicurezza per equipaggio e ospiti, la barca ideale per il giro del mondo.

Novità molto interessante anche a proposito del disegno della tuga.

Una tuga con una finestratura continua anche sul fronte anteriore, un gioco estetico e funzionale interessante che  connoterà in maniera importante la barca.

Nel disegno della dinette si nota il particolare della finestratura anteriore della tuga, che mimetizza lo scalino di quest’ultima e al tempo stesso offre una maggiore visuale verso l’esterno e una luce naturale migliore.

Immancabile la poppa aperta con baglio massimo arretrato come sugli open sportivi, massima pulizia in coperta come su tutti i modelli Ice dove difficilmente si può inciampare su una cima quando si cammina in coperta dato che la quasi totalità delle manovre corre rigorosamente a scomparsa.

T.O

www.iceyachts.it

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Torna su

Registrati



Accedi