developed and seo specialist Franco Danese

Tre super barche a vela in una: ecco l’idea “Pura” di Mani Frers

velafestival
REPORTAGE Santa Margherita, un mese dopo. Il sindaco: “Il VELAFestival si farà”
4 dicembre 2018
La Rorc Transatlantic parla ancora italiano: My Song fa il record dei monoscafi
5 dicembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Definirlo semplicemente come un custom sarebbe riduttivo, il concept ideato da Mani Frers (il figlio di German) per il cantiere olandese Royal Huisman è in realtà molto di più. Tre superyacht di 130 piedi in uno, con tre anime diverse, la classica, la retro e la moderna.

Si parte da una piattaforma base, ovvero le linee d’acqua e il grosso della struttura e dell’ingegnerizzazione di una barca di 40 metri con lifting keel a T. Ma su questa base è possibile scegliere su tre differenti personalizzazioni a seconda dei propri gusti. A cambiare sono la prua, la poppa, la tuga e il piano velico.

Nella versione moderna compare una prua retta, una tuga da mini maxi appena accennata sul ponte e una poppa svasata tipica delle matite Frers.

Nella versione classica invece la prua viene dotata di slanci e la poppa è inversa come tipicamente avveniva nelle barche d’epoca. La tuga è pensata sullo stesso schema e ricorda quella delle classiche, rialzata e squadrata sul ponte, con una serie di oblò laterali.

La versione retro invece si caratterizza per slanci a prua e poppa simili a quella classica ma per un minimalismo in stile day sailing in coperta. In comune con quella moderna la retro ha il piano velico caratterizzato da un’ampia randa square top con volanti.

QUI MAGGIORI INFO SU PURA SUL SITO DI FRERS

QUI MAGGIORI INFO SU PURA SUL SITO ROYAL HUISMAN

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI BARCHE, TEST E CANTIERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi