Tre super barche a vela in una: ecco l’idea “Pura” di Mani Frers

Definirlo semplicemente come un custom sarebbe riduttivo, il concept ideato da Mani Frers (il figlio di German) per il cantiere olandese Royal Huisman è in realtà molto di più. Tre superyacht di 130 piedi in uno, con tre anime diverse, la classica, la retro e la moderna.

Si parte da una piattaforma base, ovvero le linee d’acqua e il grosso della struttura e dell’ingegnerizzazione di una barca di 40 metri con lifting keel a T. Ma su questa base è possibile scegliere su tre differenti personalizzazioni a seconda dei propri gusti. A cambiare sono la prua, la poppa, la tuga e il piano velico.

Nella versione moderna compare una prua retta, una tuga da mini maxi appena accennata sul ponte e una poppa svasata tipica delle matite Frers.

Nella versione classica invece la prua viene dotata di slanci e la poppa è inversa come tipicamente avveniva nelle barche d’epoca. La tuga è pensata sullo stesso schema e ricorda quella delle classiche, rialzata e squadrata sul ponte, con una serie di oblò laterali.

La versione retro invece si caratterizza per slanci a prua e poppa simili a quella classica ma per un minimalismo in stile day sailing in coperta. In comune con quella moderna la retro ha il piano velico caratterizzato da un’ampia randa square top con volanti.

QUI MAGGIORI INFO SU PURA SUL SITO DI FRERS

QUI MAGGIORI INFO SU PURA SUL SITO ROYAL HUISMAN

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI BARCHE, TEST E CANTIERI


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su