developed and seo specialist Franco Danese

Ecco cosa resta del maxi trimarano Banque Populaire dopo la scuffia. FOTO

L’oceano per tutti: 250 barche pronte ad attraversare l’Atlantico con la ARC
25 novembre 2018
Osmosi e buchi, ecco cosa c’è da sapere
25 novembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Era il maxitrimarano della classe Ultime di più recente concezione il Banque Populaire di Armel Le Cleac’h. Varato nell’ottobre 2017, 32 metri di lunghezza, progetto VPLP Design, 20 mesi di lavoro nel cantiere francese CDK con 100 persone impegnate. Di questa barca resta poco o nulla, rottami.

La scuffia al largo del Portogallo alla Route du Rhum (leggi QUI) è stata fatale, lo stato del mare nei giorni successivi e durante il traino verso terra ha reso il trimarano non riparabile ne ricostruibile in nessun modo. Una barca che non era però nata sotto i migliori auspici. Nell’aprile 2018 aveva già scuffiato ed era stata recuperata, evidentemente nel progredire in avanti in modalità foil completa qualcosa non è andato per il meglio, un rischio possibile quando si esplorano i limiti della progettazione navale.

LE FOTO DI JUANPANEWS DA VIGO (SPAGNA)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi