Sapete utilizzare il timone di rispetto?

macgyver-barca

timone-rispetto  L’utilizzo del timone di rispetto non è di per sé nulla di difficile, anzi, ma vi è una procedura da seguire per non avere problemi. Fortunatamente, è difficile vi dobbiate trovare a utilizzarla, ma un guasto può sempre capitare.

Di base, non si tratta di nulla di stravagante, ma è importante che seguiate alcune accortezze. Solitamente il timone di rispetto può essere a T, a L o una classica barra d’altri tempi. La forma dipende molto dalla configurazione del pozzetto: sulle barche più moderne si è infatti studiata una configurazione che consenta al timoniere di mantenere una posizione comoda.

Se invece la barca ha qualche anno, non è detto che le condizioni siano le stesse. Se siete abituati a timonare con la ruota, ricordatevi che il funzionamento del timone a barra (e anche di quello di rispetto) è ovviamente inverso: portandolo a sinistra, la prua si sposterà a dritta e viceversa.

Non accelerate troppo, se siete a vela valutate se prendere una mano, perché con il timone a barra non avete demoltiplica e lo sforzo che farete sarà maggiore di quello a cui siete abituati. Per timonare con più facilità potete “aggiungere” alla barra di risptto il tangone o il mezzo marinaio che vi consentiranno di avere più gioco sul timone e di fare meno fatica.

Un consiglio importante, testato in prima persona: assicuratevi sempre che il punto di raccordo dove andrete a inserire il timone di rispetto sia pulito, lavatelo spesso per togliere il sale, che tende a incrostarsi. Guadagnerete minuti preziosi.

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

3 commenti su “Sapete utilizzare il timone di rispetto?”

  1. “aggiungere il tangone”? – non è un po’ lunghetto?
    “agiungere il mezzo marinaio”? – non è un po’ deboluccio?
    Visto che si parla di barra di rispetto (non di timone), siete sicuri di sapere dove è stivata?

  2. Cerchiamo di non confondere il timone con le sue componenti…in primo luogo la pala, la barra (o la ruota) di governo e la barra di rispetto (oggetto del vostro articolo).
    In ogni caso il carico sulla barra di rispetto dipenderà dalla percentuale di compenso della pala del timone (preferibilmente inferiore al 20%) e maggiore sarà la lunghezza della barra di rispetto, minore sarà la forza necessaria per manovrarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Torna su