developed and seo specialist Franco Danese

Arriva l’inverno? Ecco cinque mete per fuggire dal freddo

Penalità di 24 ore ad Alex Thomson: i francesi non sanno perdere?
16 novembre 2018
Route du Rhum: ecco chi è Paul Meilhat, il vincitore nella classe IMOCA
17 novembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

inverno-mete
Starà anche arrivando l’inverno, ma la voglia di navigare non ci abbandona mai. Allora ecco che, tra mete note e altre poco conosciute, parte la caccia alla crociera ideale da fare a Natale, o subito dopo, quando si può (tempo permettendo) risparmiare anche un po’. Abbiamo selezionato per voi cinque luoghi che possono essere le mete da sogno per questo vostro inverno 2018/19.

DSCN1025_okTONGA, L’ARCIPELAGO CHE HA STREGATO PELASCHIER
D’accordo, il viaggio per raggiungerlo è decisamente impegnativo, perché dobbiamo raggiungere l’altro capo del mondo. Ma Tonga, lo stato polinesiano composto da quattro arcipelaghi (che contano in totale 173 isole e isolotti, dei quali solamente 53 sono abitati), mantiene intatto il fascino che per oltre un secolo ha stregato i viaggiatori di tutto il mondo. È bellissimo navigarvi attorno per vivere le emozioni di una natura ancora primordiale. Un luogo capace di stregare anche un mostro sacro della vela come il grande Mauro Pelaschier.
www.thekingdomoftonga.com

The Yacht Week Thailand 7th-14th December 2013THAILANDIA, LA PIU’ GETTONATA
Se siete stanchi dei Caraibi, sappiate che oggi sempre più società di charter propongono la Thailandia come meta delle crociere invernali. I motivi sono molteplici. Innanzi tutto si tratta di una navigazione abbastanza facile, quindi adatta anche a chi non è un duro e puro lupo di mare. Difficilmente Il luogo di partenza è solitamente l’isola di Phuket, dove è facile trovare una barca a noleggio nel porto a Sud dell’isola. Navigando verso nord vi troverete immersi nel Phang-Nga National Park, una riserva marina formata da centoventi atolli, con isole ricche di grotte e cascate da visitare. L’acqua è fluorescente e non dovete assolutamente farvi mancare una navigazione in notturna con bagno, risalirete in barca pieni di luce. A sud invece non perdete la penisola di Krabi con le sue spiagge. www.tourismthailand.org

santa caterinaSANTA CATARINA, IL VERO BRASILE
È scendendo lungo la costa brasiliana che si trova la grande Isola Santa Catarina, terra splendida anche se strettamente legata alla civiltà metropolitana di Florianopolis, nella quale si naviga per ammirare dalla barca l’architettura naturale delle sue grandi lagune e delle dune di sabbia alte decine di metri. www.visitbrasil.com

groupPALAWAN, NATURA ALLO STATO PURO
Tornando in Oceano Pacifico, ecco l’Arcipelago delle Palawan: ne fanno parte duemila isole che appartengono allo stato delle Filippine e che sono note per le spiagge bianche sulle quali si allungano foreste lussureggianti e rocce brune. Qui si trova il parco naturale della barriera corallina di Tubbataha, patrimonio dell’umanità dell’Unesco, che ospita oltre mille diverse forme di vita, fra cui 300 specie di coralli e 400 specie di pesci; molte di queste forme di vita sono in pericolo d’estinzione, fra cui mante giganti, tartarughe, pesci pagliaccio e squali. www.palawan.gov.ph

Sandy Spit near Jost Van DykeBVI, I CARAIBI AL LORO MEGLIO
D’accordo, le Isole Vergini Britanniche sono una meta molto conosciuta, ma non poteva mancare in questo articolo. Navigare nel Drake Channel, dare ancora a Jost Van Dyke per trascorrere una sera di festa sulla spiaggia al Foxy’s Old, sono appuntamenti che ogni velista deve vivere almeno una volta nella vita. www.bvitourism.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi