VIDEO Storie dalla Route du Rhum – Andrea Fantini: “Sono teso, e va bene così”

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>


Tra i 123 velisti solitari che prenderanno parte alla Route du Rhum
(partenza da Saint Malo il prossimo 4 novembre destinazione Guadalupa, per un totale di 3.500 miglia), ci sono anche due italiani. Andrea Mura è iscritto con il suo Open 50 Vento di Sardegna (presto la nosta intervista) nella classe Rhum Mono (quella dedicata a vari monoscafi), mentre l’altro Andrea, che di cognome fa Fantini (classe 1982 da Ferrara) prenderà parte alla regata sul Class 40 Enel Green Power (che di fatto, è l’ex barca di Giovanni Soldini): sarà molto difficile, il livello è altissimo e tra i 53 Class 40 in gara ce ne sono almeno 15 condotti da skipper fortissimi.

E’ teso, Fantini. Alla sua prima Route du Rhum (“E’ un sogno già essere qua”) lo skipper non nasconde la sua emotività. Ma è convinto che questa tensione sia più che positiva. “Aiuterà a rimanere concentrato”, mi ha raccontato. Per dirla alla Oscar Wilde, “questa tensione è insopportabile. Speriamo che duri”. Questa l’intervista video in banchina a Saint Malo, a bordo della sua barca. (E.R.)

LA NOSTRA INTERVISTA AD ANDREA FANTINI A SAINT MALO

 


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “VIDEO Storie dalla Route du Rhum – Andrea Fantini: “Sono teso, e va bene così””

  1. Ciao Andrea con tua umiltà e semplicità sei sempre un GRANDE Uomo e un Grande Amico, un abbraccio ed un in bocca al lupo sincero per tutto….con affetto e stima BUON VENTO a tutti Alessandro Schiavoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Ecco come funziona la prima barca a vela a idrogeno

Lo skipper britannico Phil Sharp ha di recente presentato il suo nuovo Imoca “OceansLab”, la prima barca a vela da regata che integra un sistema di energia elettrica a idrogeno. E con questa tecnologia “green” parteciperà al Vendée Globe 2024.

Torna su