developed and seo specialist Franco Danese

Francesi “detronizzati”, Beccaria vince a casa loro, Sericano è campione del Mediterraneo Mini 650

Rolex Middle Sea Race, il JPK Courrier Recommande verso la vittoria
25 ottobre 2018
VIDEO Durissima Middle Sea: il racconto dell’equipaggio di Bora Fast
26 ottobre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

In tempi non sospetti avevamo avvisato i vicini d’oltralpe di stare attenti, perché i nostri ragazzi del Mini 650 ci sanno fare. E alla fine dell’anno abbiamo avuto ragione perché il 21enne Matteo Sericano, alla sua prima stagione in Mini 650, è campione del Mediterraneo Classe Serie davanti ad un veterano della classe, l’atleta della Marina Militare, Andrea Pendibene, che chiude la stagione al secondo posto.

Matteo, velista genovese, cambiando spesso barca e co-skipper è riuscito a mantenere una buona costanza nei risultati con alcuni exploit interessanti come il primo posto alla 222 Mini Solo ed il terzo posto alla MiniMed 650, oltre 500 miglia con partenza e arrivo a Marsiglia doppiando Capraia e Gorgona. Tra le altre cose, è un vero “attivista” dei mari perché insieme a Luca Rosetti, quarto nel Campionato Mediterraneo classe Proto, Matteo è stato dai primi ad entusiasmarsi per il nostro progetto Medplastic, che vede i velisti scendere in campo attivamente per ripulire i mari e le coste da tutta la plastica e i rifiuti che li infestano.

Il vice campione Serie è invece un minista con tantissima esperienza e una Mini Transat alle spalle. Stiamo parlando di Andrea Pendibene, che a bordo del Pogo 3 della Marina, Pegaso, ha concluso il suo campionato ad appena 13 punti da Matteo.

LE CLASSIFICHE COMPLETE DEL CAMPIONATO MEDITERRANEO

Mini 650, l’Italia c’è!

In un’annata in cui Ambrogio Beccaria ha fatto vedere le stelle a tutta la flotta europea del Mini 6.50 in Atlantico inanellando una serie di vittorie da fuoriclasse a bordo del suo Pogo 3 Geomag Goganga, anche in Mediterraneo il Mini parla italiano. Per questo 2018 niente da fare per i francesi, da sempre maestri con i Mini 6.50 ed in generale con tutte le barche per la “course au large” – non a caso definizione francese – che indica le regate su lunga distanza, in genere transoceaniche (come Transat Jacques-Vabre o Route du Rhum). È ancora presto per parlare, ma i nostri giovani velisti oceanici (e mediterranei) sembrano avere tutte le carte in regola per regalarci molte soddisfazioni negli anni a venire.

Adesso però il prossimo appuntamento da non perdere è la Route du Rhum, transoceanica in solitario, in partenza da Saint Malo domenica 4 novembre con destinazione Guadalupa. Questa regata è legata strettamente con la Classe Mini, perché il 25% dei navigatori che vi prendono parte quest’anno in carriera ha navigato proprio con il “guscio” di 6,50 metri. A competere tra i Class 40 ci sarà Andrea Fantini, che dopo un’annata complicata sarà determinato a rifarsi e Andrea Mura di cui vi abbiamo parlato proprio ieri: il motivo? Guarda il video!

Lucas a un mese di vita già naviga nel golfo di Biscaglia con forza 7!

Gregorio Ferrari

Fonte immagine principale: www.pitsfoto.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi