developed and seo specialist Franco Danese

Al cutter Star 1907 un’edizione delle Vele Storiche di Viareggio da record

Naufragio del Bright, si infittisce il giallo: spunta un cargo pirata
22 ottobre 2018
VIDEO Storie dalla Rolex Middle Sea Race della tempesta
23 ottobre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato per la 14ma edizione delle Vele Storiche di Viareggio, approfittando di un weekend dove non è mancato il sole e la brezza termica che ha accarezzato le barche d’epoca sopraggiunte in Toscana per quello che è diventato ormai un appuntamento imperdibile per il finale di stazione delle classiche.

73 barche partecipanti, 600 membri di equipaggio, due regate disputate con venti leggeri e temperature estive (la regata di domenica è stata annullata per mancanza di vento).

Questi i numeri dell’annuale raduno Vele Storiche Viareggio, che lo scorso 21 ottobre ha visto tra le imbarcazioni protagoniste l’aurico Vistona del 1937, lo Swan 36 del 1968 Josian, il piccolo Brigand 7.50 del 1971 Nonno Pio, il Sangermani del 1974 della Marina Militare Chaplin, il 13 metri Jalina del 1946, il 19 metri Ea del 1952; queste ultime vincitrici sia nei rispettivi raggruppamenti che nelle classifiche in tempo compensato, curate dall’AIVE Associazione Italiana Vele d’Epoca.
Il Trofeo Vele Storiche Viareggio 2018 è andato al cutter aurico inglese Star 1907, arrivato dal Lago Maggiore in rappresentanza dell’Associazione Vele d’Epoca Verbano, associazione che con le VSV è tra le strutture che stanno portando avanti il progetto del Portale del Nautical Heritage e l’impegno di diffondere anche in campo internazionale il patrimonio nautico di valore storico. Jalina si è aggiudicata anche il Trofeo Challenge Ammiraglio Florindo Cerri.
Dopo tre tappe (Marina di Carrara, Le Grazie e Viareggio) le imbarcazioni Alcyone del 1948 e Midva del 1982 hanno vinto la prima edizione del Trofeo Artiglio rispettivamente nelle categorie “Epoca-Classiche” e “Vele Storiche”.
Bella e animata l’atmosfera del raduno, tanto in regata che in banchina, grazie anche all’attenta organizzazione garantita dal team VSV coordinato dal vicepresidente Riccardo Valeriani, insieme al prezioso supporto dell’Istituto Tecnico Nautico Statale Artiglio.

Le barche premiate

La flotta è stata suddivisa in otto raggruppamenti, ognuno composto da imbarcazioni che si sono sfidate in tempo reale. Questi i vincitori: Ea (VSV 0), Chin Blu III (VSV 1), Jalina (VSV 2), Josian (VSV 3), Ismaele (VSV 4), Midva (VSV 5), Nonno Pio (VSV 6), Maria Speranza (VSV 7). Il Sangermani Chaplin del 1974 ha vinto nella categoria riservata alle imbarcazioni varate da questo storico cantiere ligure, orfano dal maggio scorso del titolare Cesare Sangermani. Tra i 5.50 Metri Stazza Internazionale, classe metrica nata nel 1949, Whisper (1983) di Richard Leupold ha preceduto in classifica Rabicano (1967) del Museo della Barca Lariana e Grifone (1963) della Marina Militare. Il One Tonner Ojalà II del 1973 ha vinto la Coppa AIVE del Tirreno e il cutter Vistona del 1937 si è imposto nella nuova categoria delle Centenauriche, barche con armo aurico che potrebbero anche avere superato un secolo di età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi