developed and seo specialist Franco Danese

Per dimenticare il Movimento Cinque Stelle Andrea Mura vuole vincere la Route du Rhum

Com’è potuta accadere una collisione simile? Allarme inquinamento nel Mar Ligure. VIDEO e FOTO
8 ottobre 2018
ecorimessaggio
Medplastic presenta: ECORIMESSAGGIO (cosa smaltire e dove farlo)
9 ottobre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!


Che fine ha fatto Andrea Mura, ex-deputato espulso dal Movimento Cinque Stelle
, le cui dimissioni da parlamentare sono diventate effettive qualche giorno fa? E’ tornato a fare quello che sa fare meglio: il velista oceanico.

Il prossimo 4 novembre sarà schierato alla Route du Rhum, la mitica traversata in solitario di 3.542 miglia da Saint-Malo per Ponte-á-Pitre, in Guadalupa. La farà a bordo del suo fedele Open 50 Vento di Sardegna, nella categoria RhumMono. Il navigatore cagliaritano, classe 1964 (nostro Velista dell’Anno 2014), proverà a vincere di nuovo la regata dopo il successo del 2010 e il secondo posto nel 2014.

Andrea Mura era stato accusato di assenteismo in Parlamento ed era stato letteralmente buttato fuori dal Movimento Cinque Stelle. Poi aveva annunciato le sue dimissioni lo scorso 4 agosto. “Questa vicenda ha causato un linciaggio mediatico senza precedenti. Ho avuto danni enormi alla mia reputazione e subito accuse infamanti, basate su fatti inesistenti o sulla distorsione completa delle mie affermazioni”, aveva detto.

Chi prenderà il posto di Mura in Parlamento? Ancora non si sa: ora dovranno essere organizzate nuove elezioni nel collegio che ha eletto il velista. Mura infatti era stato eletto col sistema uninominale. Sulla base del cosiddetto “Rosatellum”, quando un parlamentare viene eletto col sistema uninominale e decade, deve essere sostituito con un altro candidato eletto con una nuova elezione uninominale.

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI REGATE E SPORT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi