FOTO Albero spezzato e affondato! Che paura per l’equipaggio del Fulmar a Saint Tropez!

fulmarOk, il mistral soffiava forte, come spesso accade in questo periodo dell’anno nel golfo di Saint Tropez. Ma l’equipaggio dell’8 metri Stazza Internazionale Fulmar, uno dei partecipanti a Les Voiles de Saint Tropez, non si sarebbe certo aspettato che l’albero si troncasse di netto, affondando con tutte le vele. I due scatti di Gilles Martin Raget hanno documentato l’accaduto e ora stanno facendo il giro del web.


CHE BARCA E’ IL FULMAR

Fulmar, varata con il nome di Oonah, è un 8 Metri S.I. (Stazza Internazionale), classe di imbarcazioni costruite nel mondo in circa 450 unità. Tra il 1934 e il 1936, sotto la proprietà dei fratelli Robert e John Aspin, ha dominato le regate degli 8 Metri S.I. sul Clyde, in Scozia. Nel 1953 è stata acquistata da un membro del Royal Vancouver Yacht Club.

Anche in Canada conquistò ottimi piazzamenti in regata. Rimasta fuori dall’acqua per tutti gli anni Ottanta, nel 1991 è stata rivenduta a due velisti monegaschi e trasferita via cargo e camion presso Fairlie Restorations, il cantiere inglese di Hamble, vicino a Southampton, specializzato nel recupero degli scafi costruiti da Fife. Nel 2008 la barca ha subìto un nuovo restauro presso il cantiere Gilbert Pasqui di Villefranche-sur-Mer, in Francia. L’anno successivo ha partecipato al Portofino Rolex Trophy.

I NUMERI DI FULMAR
Anno 1930
Cantiere William Fife & Son (Fairlie – Scotland)
Progetto William Fife III (Fairlie – Scotland)
Lunghezza f.t. 14,64 m
Lung. al galleggiamento 9,14 m
Larghezza 2,63 m
Pescaggio 1,95 m
Dislocamento  7,9 tons
Superficie velica  76 m2

SCOPRI TUTTE LE FOTO PIU’ BELLE DI VELA


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

VIDEO Un rientro in porto da leoni

Un ingresso in porto da veri eroi per i due velisti a bordo di questo catamarano: hanno saputo aspettare il momento giusto per “surfare” grazie alle altissime onde che frangono in prossimità della costa inglese del Merseyside, a Southport. GUARDA

Nove mete dove navigare almeno una volta nella vita

Stanchi delle solite zone di navigazione? Volete provare qualcosa di diverso? Ci sono luoghi che, per gli appassionati di vela, hanno qualcosa di magico. Alcuni sanno di avventura estrema, come la Penisola Antartica, altri si rifanno alla grande tradizione Made

Torna su