developed and seo specialist Franco Danese

VELA Cup e Mariperman, ecco come chiudere in bellezza l’estate

“Ecco come cambierà Italia Yachts”: il nuovo CEO detta la strategia per il cambio di marcia
22 settembre 2018
albero
Salire sull’albero in sicurezza e senza farsi male: i consigli del rigger professionista
23 settembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Mentre il caldo continua a tener viva la lunga estate 2018, il golfo di La Spezia è stato teatro della VELA Cup / Trofeo Mariperman con base nel piccolo borgo di Le Grazie. E’ stata un’edizione caratterizzata dalla tipica termica del golfo spezzino, che ha regalato una bella giornata di vento e di mare a tutti i partecipanti.  Il clima della regata è stato molto particolare, perché il trofeo Mariperman è organizzato dalla Marina Militare ed è nato trent’anni fa per festeggiare la nascita del Centro di Supporto e Sperimentazione Navale: al trofeo partecipano molte barche classiche ed il colpo d’occhio è qualcosa di unico. Si sono viste generazioni di barche a vela – e di velisti – navigare fianco a fianco, dalle vele latine ai moderni racer, per uno spettacolo incredibile sia da terra che in acqua.

Nella classe crociera il primo overall in tempo reale è stato Trilogy di Fernando Battistella/ Stefano Righini mentre nella classe regata il primo overall in reale è stato Sottosopra e basta, di Gianni Bresciani. Pingone di Mare di Guglielmo Cresci  è il primo arrivato in compensato. Sempre a Trilogy si è poi assicurato un altro premio: lo Speciale Gentelman Yachting, mentre il premio più goliardico della regata, per l’Ultimo Classificato in tempo reale, è andato a Melisande di Eduardo Szego. Parmavela, Shide di Gianni Bocchi è il fortunato vincitore di uno super orologio Tag Heuer Aquaracer.

Un ringraziamento speciale al Comitato dei Circoli Velici del Golfo ( di La Spezia) e alla Marina Militare.

CLASSIFICHE COMPLETE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi