developed and seo specialist Franco Danese

Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 28: da Doppiare a Dullia

Quali sono i porti più cari del Mediterraneo? Lo svela un’indagine
18 settembre 2018
Il sempreverde Este 24: che divertimento all’Italiano di Santa Marinella
19 settembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!



Prosegue l’esilarante viaggio goliardico nella terminologia marinaresca, “demolita” scherzosamente dal nostro Adriano Gatta: ecco a voi il Vocabolario Semiserio del Velista…

DOPPIARE
Termine, il cui significato, vostra moglie non ricorda dai tempi della prima notte di nozze.
N.B. nella tranquillità di una splendida rada, mollemente distesi al sole in coperta ed in completa solitudine, c’è una remota possibilità che riusciate ancora a “Doppiare”

DORMIENTE(vedi foto)
Tipico membro dell’equipaggio che, nei momenti di maggior lavoro a bordo, è sempre in questa condizione di beatitudine(e non perché soffra di ipoglicemia).

DORY
Versione inglese più giovane ed ingentilita di Bodutta

DOUGLAS
Tipo di legno di Pino Americano, detto anche Abete dell’Oregon, usato generalmente per porte e finestre, ma non per le imbarcazioni; al massimo per porte e finestre delle imbarcazioni.
Noto per la sua persistente profumazione tanto da dare il nome ad una nota catena di
Profumerie.

DRAGLIA
Cavetto, generalmente in spirale d’acciaio, sul quale le donne di bordo amano stendere lenzuola, accappatoi, asciugamani, costumi da bagno, strofinacci di cucina, biancheria intima, cappelli, fazzoletti etc.etc.etc.

DRIFTER
The Drifters è un gruppo musicale Doo-wop/Rhythm&Blues Statunitense. Il gruppo raggiunse il proprio picco di popolarità fra il 1953 ed il 1963, anche se ancora oggi alcuni sottogruppi formati nei Drifters continuano ad esibirsi nelle case di riposo per vecchi marinai.
Sempre più difficile sentire qualche canzone dei Drifters a bordo delle moderne barche a vela.

DRITTA
Consiglio, spesso dato a voce bassa e con circospezione, sulle banchine dei porti, su dove andare a magiare qualcosa di “tipico”.
Spesso il latore delle dritte è prezzolato dal ristorante di turno.

DRITTO DI POPPA
Metodo abitualmente usato per l’ormeggio detto più correttamente “ in andana”.
Quando cioè, una volta preso il corpo morto(e fatti i dovuti scongiuri) e avergli dato volta sulle gallocce di prua, si va indietro tutta “dritti di poppa” e si lanciano le cime a terra, badando che, precedentemente, siano state ben addugliate per evitare figuracce con i soliti esperti di banchina(vedi Genky e vedi foto di cime male addugliate)

DRIZZA
Terza persona singolare della forma passiva (non capiamo perché sia passiva) dell’indicativo presente del verbo drizzare (esso si drizza)
Dicesi di organo che si irrigidisce (vedi Doppiare) anche grazie alla chimica farmaceutica.
La cosa si fa grave quando siamo costretti usare il passato remoto(si drizzò) ma ancor più tragica anzi tragicomica se usiamo il trapassato remoto(esso fu stato drizzato)

DROMO
secondo elemento atono(senza accento) di parole composte, che indica il luogo dove si corre una determinata gara: ippo-dromo, auto-dromo, velo-dromo.
Il tratto di mare o di lago potrebbe quindi, durante una regata, definirsi: barco-dromo(velo-dromo no perché, e non so perché, è riservato alle gare di bicicletta)
(la Barcolana si svolgerà nel barcodromo del golfo di Trieste)….. non ci pare molto bello però.

DUGLIA-DULLIA
Cantiere Nautico Bergamasco produttore di barche da regata e diporto, pronunciato alla maniera Triestina ove la doppia L suona come GL di fogli.

QUI IL LINK ALLA PUNTATA PRECEDENTE

QUI IL LINK A TUTTE LE PUNTATE DEL VOCABOLARIO

CHI E’ L’AUTORE DEL VOCABOLARIO SEMISERIO DEL VELISTA Adriano Gatta, bresciano DOC, classe 1956, free-rider, alpinista, ex nazionale di judo, appassionato di fotografia (sono sue le foto che corredano il racconto), collabora da tempo con il Giornale della Vela. Da anni va a zonzo per il Mediterraneo con il suo Sun Odyssey 40 Bravo Papà 3

NOTE
N.B.1 le definizioni riportate in corsivo sono serie e niente affatto spiritose, non hanno alcun significato scherzoso o goliardico e vanno, quindi, interpretate in modo corretto. Ne potrebbe andare della Vostra vita.
N.B.2 tutti i termini presenti nel vocabolario sono termini legati alla marineria; se volete conoscerne il reale significato vi consiglio: IL VOCABOLARIO DEL VELISTA di Giancarlo Basile ed. Incontri Nautici.
N.B.3 come tutti i vocabolari che si rispettino, i termini sono tutti, CATEGORICAMENTE, in ordine alfabetico.
N.B.4 i termini che nel testo, quando è opportuno, appaiono in grassetto, sono trattati nel vocabolario.
N.B.5 nel libro vengono citati alcuni termini che non compaiono ne Il Vocabolario del Velista. L’ Autore ha deciso, deliberatamente, di inserire questi termini a suo rischio e pericolo.
N.B.6 le immagini, sia di copertina che nel testo, sono tutte dell’Autore.
Qualsiasi riferimento a persone o avvenimenti è puramente casuale…….
L’Autore
Adriano Gatta
DISCLAIMER: L’interpretazione alla lettera di tutti i termini presenti in questo vocabolario, può provocare gravi danni alla Vostra imbarcazione, a quelle naviganti in acque limitrofe alla vostra, agli equipaggi ed a tutte le persone coinvolte nella lettura. L’Autore declina ogni responsabilità per danni a persone o cose causati dalla corretta interpretazione dei termini stessi presenti nel Vocabolario. Per una corretta navigazione, si prega di fare riferimento, unicamente, a testi che trattino, seriamente, la terminologia marinaresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi