developed and seo specialist Franco Danese

Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 24: da Corona a Cuccetta

Ormeggio gratis in Sicilia per due settimane? Iscriviti alla VELA Cup di Capo d’Orlando!
31 agosto 2018
Verso i Saloni: tutte le ultime novità. Quarta puntata: focus 12 metri
1 settembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Prosegue l’esilarante viaggio goliardico nella terminologia marinaresca, “demolita” scherzosamente dal nostro Adriano Gatta: ecco a voi il Vocabolario Semiserio del Velista…

CORONA

  1. Oggetto di metallo prezioso(possibilmente oro) di forma pseudo-cilindrica più o meno arricchito(dipende dal 7e30 dell’armatore) da pietre preziose incastonate in essa.

Viene indossato dal proprietario della barca in occasioni mondane, nei Marina più alla moda del Mediterraneo.

  1. Fabrizio Maria, (Catania, 29 marzo 1974) è un “personaggio” televisivo italiano, spesso presente a bordo di barche, quasi sempre a motore, di proprietà di V.I.P. famosi.
  2. Mauro, (Baselga di Piné, 9 agosto 1950) è uno scrittore, alpinista e scultore italiano. Scultore ligneo, si dedica all’alpinismo: ha scalato numerose vette italiane ed estere, aprendo oltre 300 vie di scalata nelle Dolomiti d’Oltrepiave. È autore di svariati libri, alcuni dei quali best-seller. Risiede a Erto e Casso(ove ha imparato bene a scassarlo), in provincia di Pordenone, luogo d’origine dei genitori.

Non crediamo abbia qualcosa a che fare col mondo della vela ma, essendo nato in prossimità di un lago si presume sia salito a bordo, almeno, di una barca a remi.

navigare necesse est, vivere non necesse (Plutarco)

CORONAMENTO
Si dice di un sogno.
Nel caso dell’A. quello di prendere una barca a vela e andare in giro per le isole d’Italia (per ora).

CORPO MORTO
ogni battuta spiritosa, di ‘sti tempi di migranti del mare, diventerebbe soltanto volgare e macabra…….

CORRENTE (vedi foto)
Metonìmia(o metonimìa) di cavo elettrico.
Si usa dire al ragazzo del Marina al quale lanciate il cavo elettrico subito dopo aver terminato l’ormeggio: ” mi attacchi la corrente ?” spesso scordando il “ Per favore”. Ricordiamoci anche di quelli che, mentre noi ci divertiamo, lavorano. Per Favore.
Grazie.

CORRERE
Attività ludica che, spesso, viene praticata dai velisti che, dopo aver trascorso vari giorni in mare rannicchiati ed anchilosati al timone, sentono la necessità di Correre.
Viene praticata solitamente lungo le banchine dei porti e spesso con gli auricolari per estraniarsi completamente dal mondo frenetico del porto.
La musica ascoltata più frequentemente è “ (Sittin’ on) The dock of the bay” di Otis Redding. Anche perché, di solito, dopo poche centinaia di metri, si segue il consiglio dato dal cantautore Statunitense.

CORREZIONE
Si usa farla nel caffè con liquori di vario tipo e di varia gradazione alcoolica.
Varia a seconda delle zone del Mediterraneo nelle quali si naviga: Grappa per l’alto Adriatico, Mirto in Sardegna, Amaro del capo nel Cilento, Averna in Sicilia e via discorrendo.
È d’uopo, essendo, sia il caffè che gli alcoolici, degli emetici, bere il caffè corretto a barca ormeggiata per evitare il mal di mare.

CORVETTA
Giovane volatile di sesso femminile, di colore nero, meglio nota in latino come Corvus Monedula o Taccola.
I lettori si chiederanno che c’azzecca con la vela. Ci sono due motivi:

  • Questi uccelli amano posarsi su alberi e sartiame delle navi militari a vela così chiamate.
  • È il cognome di un noto e simpatico fotografo di vela, Livornese, di nome Fabio che ho conosciuto all’inizio della sua carriera ai campionati di Asso 99

C.Q.R.
Tipo di ancora a forma di vomere, il cui nome è l’abbreviazione fonetica della parola inglese «secure»; dal ridotto ingombro e dalla buona tenuta in particolare con sabbia e fango, è assai diffusa sulle imbarcazioni da diporto come ancora primaria.
L’A. ha ritenuto opportuno dare la definizione reale di questo termine in quanto ne va della sicurezza nell’ancoraggio. E anche perché non è riuscito a trovare nulla di spiritoso in queste tre lettere dell’alfabeto.

CROCETTA
Molto più frequente sulle auto che sulle imbarcazioni, è una piccola croce che normalmente viene appesa allo specchietto retrovisore dell’automobile.
Non essendo disponibile tale accessorio sulle barche è raramente usata o, tuttalpiù, viene appesa all’albero.
Può essere tenuta a portata di mano per essere impugnata durante un fortunale quando non si sa più a che santo votarsi.

CROCIERA
Per l’Autore, anche se continua, saltuariamente, a fare regate, è il modo migliore per andare in barca perché, durante la crociera, a differenza delle regate, è consentito l’uso della vela assistita.

CUCCETTA
Piccolo ricovero per animali; generalmente cani, che, ormai sempre più spesso, vengono portati a bordo delle imbarcazioni a vela.
Senza chiedere loro cosa ne pensano e se soffrono il mal di mare……(Onorevole Brambilla permettendo….)

CONTINUA…

QUI IL LINK ALLA PUNTATA PRECEDENTE

QUI IL LINK A TUTTE LE PUNTATE DEL VOCABOLARIO

CHI E’ L’AUTORE DEL VOCABOLARIO SEMISERIO DEL VELISTA Adriano Gatta, bresciano DOC, classe 1956, free-rider, alpinista, ex nazionale di judo, appassionato di fotografia (sono sue le foto che corredano il racconto), collabora da tempo con il Giornale della Vela. Da anni va a zonzo per il Mediterraneo con il suo Sun Odyssey 40 Bravo Papà 3

NOTE
N.B.1 le definizioni riportate in corsivo sono serie e niente affatto spiritose, non hanno alcun significato scherzoso o goliardico e vanno, quindi, interpretate in modo corretto. Ne potrebbe andare della Vostra vita.
N.B.2 tutti i termini presenti nel vocabolario sono termini legati alla marineria; se volete conoscerne il reale significato vi consiglio: IL VOCABOLARIO DEL VELISTA di Giancarlo Basile ed. Incontri Nautici.
N.B.3 come tutti i vocabolari che si rispettino, i termini sono tutti, CATEGORICAMENTE, in ordine alfabetico.
N.B.4 i termini che nel testo, quando è opportuno, appaiono in grassetto, sono trattati nel vocabolario.
N.B.5 nel libro vengono citati alcuni termini che non compaiono ne Il Vocabolario del Velista. L’ Autore ha deciso, deliberatamente, di inserire questi termini a suo rischio e pericolo.
N.B.6 le immagini, sia di copertina che nel testo, sono tutte dell’Autore.
Qualsiasi riferimento a persone o avvenimenti è puramente casuale…….
L’Autore
Adriano Gatta
DISCLAIMER: L’interpretazione alla lettera di tutti i termini presenti in questo vocabolario, può provocare gravi danni alla Vostra imbarcazione, a quelle naviganti in acque limitrofe alla vostra, agli equipaggi ed a tutte le persone coinvolte nella lettura. L’Autore declina ogni responsabilità per danni a persone o cose causati dalla corretta interpretazione dei termini stessi presenti nel Vocabolario. Per una corretta navigazione, si prega di fare riferimento, unicamente, a testi che trattino, seriamente, la terminologia marinaresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi