developed and seo specialist Franco Danese

Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 20: da Cazzare a Chiesuola

Largo ai giovani! I “marinai di domani” si prendono la VELA Cup / Trofeo Formenton!
22 agosto 2018
Palermo-Montecarlo: Rambler primo in reale ma occhio alle “piccole” per la vittoria finale
24 agosto 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Prosegue l’esilarante viaggio goliardico nella terminologia marinaresca, “demolita” scherzosamente dal nostro Adriano Gatta: ecco a voi il Vocabolario Semiserio del Velista…

CAZZARE
Si potrebbe scrivere per ore sul significato e sull’origine del termine ma ci asteniamo dal farlo.
Ne citeremo solo alcuni:

  1. Serie d’improperi composti dal verbo sostantivizzato ripetuto varie volte
  2. L’azione del cazzare è una CAZZATA(dai una cazzata al fiocco) e, a bordo, se ne fanno tante.
  3. C’è sempre qualcuno all’in-terno dell’equipaggio che vi fa in-cazzare.

CENTRO VELICO
Con la nuova riforma fiscale sono diventati tutti ASD(associazione sportiva dilettantistica).
Detti in modo molto più romantico Circolo.

CEPPO
“ ….gira sul ceppo acceso lo spiedo scoppiettando…..”( G. Carducci-San Martino)
grosso pezzo di legno gettato sul fuoco nelle fredde e nebbiose giornate invernali
“la nebbia agli irti colli, piovigginando sale…).
Cosa c’entra con la marineria ? ….ma sotto il Maestrale urla e biancheggia il mar.

CHARLIE
Nome di battesimo di CHAPLIN(Sir Charles Spencer (Londra, 16 aprile 1889 – Corsier-sur-Vevey, 25 dicembre 1977) meglio noto come CHARLOT.
Quando fate lo spelling con la radio, comunque dite: C di CIARLI e non Charlot perché non farebbe ridere nessuno, soprattutto i militi della Capitaneria di porto, notoriamente poco CIARLIERI.

CHARTER
Voli low-cost che hanno rilanciato il turismo nautico, permettendo, con una spesa contenuta, di raggiungere la località dove lasciate la Vostra barca, un tempo irraggiungibile ad es. nel week-end.

CHIARO
Domanda perentoria che non richiede risposta, se non un altrettanto perentorio SI, fatta dal Comandante dopo che Vi ha “urlato” un ordine.

CHIAVETTA
(Flash drive, o Pen drive) è una memoria di massa portatile di dimensioni molto contenute (qualche centimetro in lunghezza e intorno al centimetro in larghezza) che si collega al computer mediante la porta USB.
Utilissima in barca per raccogliere tutta la musica che volete sentire senza dover continuamente cambiare CD.

CHIESUOLA(vedi foto in apertura)
Piccola costruzione sacra posta lungo la costa spesso a protezione dei marinai e della navigazione.

CONTINUA…

QUI IL LINK ALLA PUNTATA PRECEDENTE

QUI IL LINK A TUTTE LE PUNTATE DEL VOCABOLARIO

CHI E’ L’AUTORE DEL VOCABOLARIO SEMISERIO DEL VELISTA Adriano Gatta, bresciano DOC, classe 1956, free-rider, alpinista, ex nazionale di judo, appassionato di fotografia (sono sue le foto che corredano il racconto), collabora da tempo con il Giornale della Vela. Da anni va a zonzo per il Mediterraneo con il suo Sun Odyssey 40 Bravo Papà 3

NOTE
N.B.1 le definizioni riportate in corsivo sono serie e niente affatto spiritose, non hanno alcun significato scherzoso o goliardico e vanno, quindi, interpretate in modo corretto. Ne potrebbe andare della Vostra vita.
N.B.2 tutti i termini presenti nel vocabolario sono termini legati alla marineria; se volete conoscerne il reale significato vi consiglio: IL VOCABOLARIO DEL VELISTA di Giancarlo Basile ed. Incontri Nautici.
N.B.3 come tutti i vocabolari che si rispettino, i termini sono tutti, CATEGORICAMENTE, in ordine alfabetico.
N.B.4 i termini che nel testo, quando è opportuno, appaiono in grassetto, sono trattati nel vocabolario.
N.B.5 nel libro vengono citati alcuni termini che non compaiono ne Il Vocabolario del Velista. L’ Autore ha deciso, deliberatamente, di inserire questi termini a suo rischio e pericolo.
N.B.6 le immagini, sia di copertina che nel testo, sono tutte dell’Autore.
Qualsiasi riferimento a persone o avvenimenti è puramente casuale…….
L’Autore
Adriano Gatta
DISCLAIMER: L’interpretazione alla lettera di tutti i termini presenti in questo vocabolario, può provocare gravi danni alla Vostra imbarcazione, a quelle naviganti in acque limitrofe alla vostra, agli equipaggi ed a tutte le persone coinvolte nella lettura. L’Autore declina ogni responsabilità per danni a persone o cose causati dalla corretta interpretazione dei termini stessi presenti nel Vocabolario. Per una corretta navigazione, si prega di fare riferimento, unicamente, a testi che trattino, seriamente, la terminologia marinaresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi