developed and seo specialist Franco Danese

Largo ai giovani! I “marinai di domani” si prendono la VELA Cup / Trofeo Formenton!

Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 19: da Carro a Cavigliera
22 agosto 2018
Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 20: da Cazzare a Chiesuola
23 agosto 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

“Quanti giovani, che meraviglia!” è la frase che si è sentiva passando vicino a tante delle circa sessanta barche della VELA Cup Trofeo Formeton del 20 agosto. Quale soddisfazione più grande, alla 30esima edizione di una regata/ veleggiata, se non vedere tante facce nuove – letteralmente il futuro della vela – che partecipa e si diverte in mare? Marinai di ieri, marinai di oggi – e alcuni anche del domani – che si sfidano e regatano insieme accomunati da una stessa passione. Lo splendido scenario naturale – tra Porto Rafael e l’arcipelago della Maddalena – di questa regata è stato ulteriormente impreziosito dai tanti inconfondibili Swan e Mylius che hanno preso parte all’evento.

È stata una splendida giornata di mare per tutti i ragazzi che hanno vissuto, magari per la prima volta, una regata sulla propria pelle osservando, aiutando e imparando da chi in barca ci va da tanti anni. Sono tantissime le barche che hanno fatto rotta su Porto Rafael per partecipare al Formenton, ma il vento non si è dimostrato collaborativo come nella passata edizione, oscillando tra i 5 e 10 nodi. Dopo la partenza l’aria è andata calando sempre più ed il comitato di regata ha optato per la riduzione alla secca Colombo. Il vento alla fine è calato quasi completamente e non tutte le barche sono riuscite a completare il percorso in tempo, ma, come sempre, dopo la parte in mare la grande festa della VELA Cup non si è fermata.

Largo ai giovani e ai giovanissimi!

Durante la premiazione sono stati consegnati i moltissimi riconoscimenti a partire dal vincitore della classifica per la classe crociera rating FIV (a vele bianche): prima arrivata è Morgana, Grand Soleil 4 di Francesco Di Tarsia Di Belmonte, seguito dal Dufour 44, Lirae, di Luigi Gaddi e dal Comet 45S di Alessandro Mattiacci, Katana Amsterdam. Nella classe regata rating FIV il Grand Soleil 50 di Roberto Gallotti, Linus ha preceduto lo Swan 50 Ulika di Andrea Masi e Miciu Miau, il J-24 di Alessandro Sorgia. In ORC Crociera ha vinto Daniele Fogli con il J-109 El Chico, davanti a Trilogy, l’FY 52 di Stefano Righini e a Flying Dragon, lo Swan 70 RK di Giorgio Marsiaj. In ORC Regata il primo è Luca Locatelli con lo Swan 45, Thetis. Sul podio anche Mari Della Luna, il Solaris 58 di Enrico Boglione e Berenice, il Sun Fast 40 di Alberto Roggero. ( PER LE CLASSIFICHE VELA CUP COMPLETE CLICCA QUI ). Durante la premiazione è stato estratto anche il mitico Tag Heuer Aquaracer, vinto da Alessandro Guardigli, armatore del Comet 51S, Ola. Il premio Gentlemen Yachting se l’è aggiudicato Gianluca Bovoli, in regata con il Bavaria 42, Aldebaran, mentre l’Elan 31 Poveglia ha vinto il premio “Ultimo Arrivato in reale”. Dopo i premi è iniziata la festa vera e propria che ha coinvolto e fatto divertire tutti gli equipaggi iscritti fino a notte inoltrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi