developed and seo specialist Franco Danese

Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 13: da Bonaccia a Branda

Cosa controllare a bordo prima di partire per una crociera. SECONDA PARTE
16 agosto 2018
Occhio diportisti: ecco come vi spennano in Croazia
16 agosto 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Prosegue l’esilarante viaggio goliardico nella terminologia marinaresca, “demolita” scherzosamente dal nostro Adriano Gatta: ecco a voi il Vocabolario Semiserio del Velista…

BONACCIA
Reg: Bonazza, bbona, etc.
Aggettivo usato dal rude marinaio per indicare la qualità delle signore imbarcate.

BORDAME
Termine alquanto grezzo e financo volgare, ora, fortunatamente in disuso, per indicare le varie signore imbarcate.

BOROSA
Non coprirsi correttamente nelle fredde uscite invernali può provocare un raffreddore che spesso mi porta a chiamare in questo modo la “bia borosa”(fidanzata)

BOZZA
Quattro righe o uno schizzo buttati lì, su un foglio, prima di trascriverli in bella copia sul diario di bordo.
prima e imperfetta forma di un lavoro, un progetto ecc.; abbozzo

BOZZELLO(vedi foto)
Rigonfiamento di colore bluastro che compare dopo aver ricevuto in fronte una carrucola, in origine in legno, usata per ridurre lo sforzo di tesare una cima o scotta.
Il più frequente è quello provocato delle sartie volanti di sottovento che, specie sui grandi yachts, può provocare danni gravissimi.

BRACCIO
Manovra corrente con la quale, durante una regata, si avvisa il vicino della decisione di NON dargli l’acqua da lui richiesta durante la partenza.
Detto anche gesto dell’ombrello……

BRAGA

  1. Un noto e stimato avvocato bresciano amico nostro, grande velista e skipper del lago d’Iseo.(Carlo)
  2. Imbrago per salire in testa d’albero(vedi Banzigo).
  3. Calzoncino corto, tecnico, da regata, spesso portato senza mutanda per rinfrescare le parti nobili.(vedi foto)

” mettiti su la braga corta che domani fa caldo féss ”( sempre sui laghi bresciani).

N.B. fate molta attenzione alla lunghezza della braga (o a quella dei vostri attributi) per evitare spiacevoli inconvenienti(vedi foto di t-shirt e di Gennaker che ne ha preso spunto)

BRAGOZZO
Calzone lungo, di robusta tela, spesso con rinforzi sulle ginocchia( è vietata qualunque allusione….), usato, nei mesi freddi, in sostituzione della Braga corta.

BRANDA
Luogo dove, la sera precedente un’importante regata, è d’obbligo tornare; dopo una cena seguita da abbondanti libagioni “ragazzi, andiamo in branda che domani c’è la regata !!!”

CONTINUA…

QUI IL LINK ALLA PUNTATA PRECEDENTE

QUI IL LINK A TUTTE LE PUNTATE DEL VOCABOLARIO

CHI E’ L’AUTORE DEL VOCABOLARIO SEMISERIO DEL VELISTA Adriano Gatta, bresciano DOC, classe 1956, free-rider, alpinista, ex nazionale di judo, appassionato di fotografia (sono sue le foto che corredano il racconto), collabora da tempo con il Giornale della Vela. Da anni va a zonzo per il Mediterraneo con il suo Sun Odyssey 40 Bravo Papà 3

NOTE
N.B.1 le definizioni riportate in corsivo sono serie e niente affatto spiritose, non hanno alcun significato scherzoso o goliardico e vanno, quindi, interpretate in modo corretto. Ne potrebbe andare della Vostra vita.
N.B.2 tutti i termini presenti nel vocabolario sono termini legati alla marineria; se volete conoscerne il reale significato vi consiglio: IL VOCABOLARIO DEL VELISTA di Giancarlo Basile ed. Incontri Nautici.
N.B.3 come tutti i vocabolari che si rispettino, i termini sono tutti, CATEGORICAMENTE, in ordine alfabetico.
N.B.4 i termini che nel testo, quando è opportuno, appaiono in grassetto, sono trattati nel vocabolario.
N.B.5 nel libro vengono citati alcuni termini che non compaiono ne Il Vocabolario del Velista. L’ Autore ha deciso, deliberatamente, di inserire questi termini a suo rischio e pericolo.
N.B.6 le immagini, sia di copertina che nel testo, sono tutte dell’Autore.
Qualsiasi riferimento a persone o avvenimenti è puramente casuale…….
L’Autore
Adriano Gatta
DISCLAIMER: L’interpretazione alla lettera di tutti i termini presenti in questo vocabolario, può provocare gravi danni alla Vostra imbarcazione, a quelle naviganti in acque limitrofe alla vostra, agli equipaggi ed a tutte le persone coinvolte nella lettura. L’Autore declina ogni responsabilità per danni a persone o cose causati dalla corretta interpretazione dei termini stessi presenti nel Vocabolario. Per una corretta navigazione, si prega di fare riferimento, unicamente, a testi che trattino, seriamente, la terminologia marinaresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi