developed and seo specialist Franco Danese

Maltempo in arrivo? Ecco come analizzare la situazione

Il Vocabolario Semiserio del Velista – Parte 6: da Appoppare ad Armo
9 agosto 2018
Ed è subito Tokyo: il 470 italiano è già qualificato per il 2020
9 agosto 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Non esiste una regola fissa da seguire in caso di maltempo. Quando navigate e dovete effettuare delle scelte importanti, considerate sempre tutte le variabili: il tipo di barca, l’equipaggio, il carburante, la distanza dalla costa, la rotta e l’evoluzione meteo. In caso di forte maltempo, pericoloso per la navigazione, ci sono alcune accortezze che possono facilitarvi nelle decisioni da prendere. Se vi trovate nel bel mezzo di una perturbazione e volete evitare di prenderla in pieno, aprite la carta nautica e analizzate il vostro punto nave e i tratti di costa vicino a voi. Bisogna controllare quali sono i migliori ridossi da raggiungere in base alla previsione dei bollettini. Se avete individuato la baia, controllate i fondali (batimetrica) e l’orografia della costa. Considerate però che non sempre è bene avvicinarsi alla terraferma in caso di mare agitato, anzi a volte è meglio tenersi a debita distanza. Sulla base del tipo di barca che disponete (marinità e dotazioni) e sull’esperienza del vostro equipaggio potete quindi saggiamente considerare di modificare il vostro itinerario e dirigervi verso il mare aperto se la rotta scelta vi permette di aggirare il maltempo e di navigare sempre in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi