La Copa del Rey parla italiano con Stig, Vitamina, BeWild, Selene e Cannonball

Il Melges 40 Stig di Alessandro Rombelli

E’ una delle regate più amate dagli italiani per la stagione in cui si svolge, per le condizioni meteo e per il luogo. Stiamo parlando dell’unica e inimitabile Copa del Rey che anche in quest’edizione ha attirato nelle acque di Palma di Maiorca decine di equipaggi italiani che come sempre hanno ben figurato.

Una settimana di regata intensa determinata dal vento leggero che tuttavia non ha impedito ai comitati di regata in mare di svolgere quasi a pieno ritmo le prove in programma. In regata le classi ORC, IRC, Club Swan 50, Club Swan 42, J80, Melges 40, Swan 45, 6 metri S9 classici e moderni.

La migliore delle italiane è senza dubio il melges 40 Stig di Alessandro Rombelli, che conquista la classifica dei Melges 40 davanti ai giapponesi di Sikon con il terzo posto dell’altra italiana, Vitamina Cetilar di Andrea Lacorte che conferma la sua crescita in una classe sempre più competitiva.

La migliore barca italiana in ORC è lo Swan 42 BeWild di Renzo Grottesi che centra un ottimo terzo posto in ORC1. Un altro Swan 42 italiano, Selene di Massimo De Campo, fa molto bene tra i Club Swan 42 in monotipia, chiudendo al secondo posto. Infine un piazzamento di rilievo anche per Cannonball di Dario Ferrari che chiude secondo tra i Maxi 72.

LE CLASSIFHE COMPLETE QUI


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su