Il motore fa fumo? Ecco cosa ci indica il colore!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Alcuni dei problemi al motore si possono intuire direttamente dal colore del fumo dei tubi di scarico. Ecco come “leggere” i suoi colori. Tutti sanno che il colore del fumo del motore indica se il propulsore funziona correttamente o c’è qualcosa che non va. I colori tendenzialmente sono quattro ed ecco il loro significato.

Fumo bianco

Lo dovreste notare durante le accensioni invernali o dopo un lungo periodo di inutilizzo della barca. Di norma il colore bianco è dato dall’evaporazione dell’umidità o dell’acqua depositata nei tubi di scarico. Per essere più “catastrofici” potrebbe indicare anche dell’acqua nei cilindri dovuto al carburante sporco, o addirittura un pistone bloccato. In questo caso controllate accuratamente la temperatura del motore. Attenzione alla pulizia dei filtri, incluso quello dell’aria.

Fumo grigio

Di norma lo si nota quando non si utilizza il motore da molto tempo e tutto il circuito di alimentazione potrebbe essere sporco. Bisognerebbe dare una controllata al carburante e agli iniettori. Dato che di norma si tratta di una condizione intermedia tra fumo nero e bianco, il consiglio è quello di far revisionare attentamente il propulsore.

Fumo nero

Se la fumata avviene solo alla prima accensione dopo molto tempo di inutilizzo non ci dovrebbero essere problemi, di norma si tratta di combustione di carbone presente nel carburante. Se invece il fumo nero è frequente e persiste anche in navigazione allora i problemi potrebbero essere più seri. Indica uno stato di deterioramento del motore, indagate sul circuito di alimentazione, pulite gli iniettori e verificate i filtri, incluso quello dell’aria.

Fumo blu

Indica una combustione di olio al di sopra della norma. Ne consegue ovviamente anche una minore pressione del lubrificante nel circuito e ovviamente una diminuzione del livello. Per bruciare, l’olio scivola all’interno della camera di combustione dei pistoni, e ne consegue una diminuzione della resa del motore e un intasamento delle valvole, dato dai residui dell’olio bruciato. Il fumo blu è uno dei principali segnali di usura del motore, la revisione da effettuare dovrà essere accurata.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Il motore fa fumo? Ecco cosa ci indica il colore!”

  1. Paolo Maria Ciriani

    tutto ok salvo una imprecisione tecnica sull’uso del termine “carburante”
    Se il motore è a benzina , va bene, ma se consuma gasolio si deve usare il termine “combustibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Piccoli ma comodi: i Maxus arrivano in Italia con Barcando

Un’interessante novità sta per arrivare sul mercato italiano, dedicata ai diportisti amanti delle piccole barche a vela e a chi le cerca con queste caratteristiche anche per il charter. In un modo della cantieristica dominato dalle barche sopra i 12

Trionfo Tita. E adesso Olimpiadi e Coppa America

Ha fatto bene a Ruggero Tita, l’allenamento invernale con Luna Rossa e giocare al simulatore assieme a Marco Gradoni. Il poker di Ruggi il Freddo Ha stravinto con venti punti di vantaggio il suo quarto campionato mondiale Nacra 17 (e

Registrati



Accedi