Hylas 60, un giramondo purosangue firmato da German Frers

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

C’è la firma di German Frers su una barca destinata a non passare inosservata. Stiamo parlando del nuovo Hylas 60, un bluewater cruising puro che lo studio Frers ha disegnato per il marchio che ha già all’attivo oltre 520 barche dal 1985 a oggi.

“Hylas Yachts si è fatta un nome che è garanzia di qualità grazie allo sviluppo di yacht in grado di portare i suoi croceristi intorno al mondo” racconta Andy Huang, CEO di HylasYachts. “L’H60 continua la nostra tradizione di bluewater a alte prestazioni, migliorando con questo progetto una superficie di coperta sempre più pulita e un volume impressionante di spazio interno”. Come ogni Hylas Yacht, il progetto dell’H60 inizia con la forma dello scafo, disegnata per essere efficiente in una vasta gamma di condizioni di mare.

La barca esteticamente si caratterizza per una tuga dall’altezza decisamente contenuta e una finestratura continua in stile Deck Saloon, il che esalterà decisamente il livello di luminosità interna. Il bordo libero è importante per garantire l’ampiezza dei volumi ma è spezzato dalle finestrature sulla fiancata. Tutte le manovre correranno a scomparsa per esaltare l’ampiezza delle superficie esterni sfruttabili in ogni modo grazie alla più completa pulizia.

Per gli interni, il cui disegno è stato realizzato dagli italiani di Hot Lab, saranno disponibili i layouts a 3 e 4 cabine. HotLab ha creato un design luminoso e arioso con una selezione di finiture in legno e tessuti alla moda. L’H60 ha uno scafo leggero con un nucleo a celle chiuse e infuso con resina vinilestere, rivestito con gelcoat isoftalico trasparente per monitorare il processo d’infusione. La chiglia con le alette sul bulbo è pensato per ridurre lo scarroccio e fornire il giusto raddrizzamento per supportare un piano velico potente.

Scheda tecnica H60

Lungh. 18.05 m

Lungh. gall. 16.74 m

Largh. 5.26 m

Immersione corta 2.0 m

Immersione profonda 2.5 m

Dislocamento 29,600 kg

Serbatoio acqua 1,480 lt

Serbatoio carburante 1,400 liters

Sup. vel. bolina 169.73 mq

Motore: Volvo Penta D3 150 hp

Progetto: Germán Frers

Interior Design: HotLab

Hylas Yachts

Gli Hylas Yachts sono costruiti da Queen Long Marine, Taiwan, il brand è stato fondato nel 1985. Il cantiere Queen Long è stato costruito ancora prima, nel 1978, dalla famiglia Huang. Con oltre 520 imbarcazioni lanciate finora, che vanno dai 44 ai 70 piedi, Hylas offre yacht di lusso affidabili e facilmente maneggiabili. Il team di progettazione presenta nomi di livello mondiale del design internazionale come Sparkman & Stephens, Germán Frers, Bill Dixon, Dean Salthouse e Doug Zurn.

www.hylasyachts.com

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Piccoli ma comodi: i Maxus arrivano in Italia con Barcando

Un’interessante novità sta per arrivare sul mercato italiano, dedicata ai diportisti amanti delle piccole barche a vela e a chi le cerca con queste caratteristiche anche per il charter. In un modo della cantieristica dominato dalle barche sopra i 12

Trionfo Tita. E adesso Olimpiadi e Coppa America

Ha fatto bene a Ruggero Tita, l’allenamento invernale con Luna Rossa e giocare al simulatore assieme a Marco Gradoni. Il poker di Ruggi il Freddo Ha stravinto con venti punti di vantaggio il suo quarto campionato mondiale Nacra 17 (e

Registrati



Accedi