developed and seo specialist Franco Danese

Che bello regatare in monotipo: a Splinter l’Italiano H22. FOTO

Sdraiati in tuga e goditi il sole con la crema giusta
16 luglio 2018
Bavaria, verso una soluzione positiva. Vi spieghiamo perché con cinque indizi
17 luglio 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

SPLINTER ITA143 di Stefano Nonnis e Diego Caldognetto, in equipaggio con Marco Bonvini e Fabio Ascoli, si aggiudica il Campionato Italiano 2018 – Speed Casa Milano dedicato alla classe H22 che si è disputato a Domasco, Como, lo scorso weekend.
L’equipaggio, portacolori del Circolo Vela Pella, ha lottato fino all’ultima giornata di regate, recuperando una squalifica e distanziando di soli 3 punti un agguerritissimo Marco Frigerio, secondo su POBEDA ITA136 e lasciando a 6 punti di distacco ADRENALINA ITA119 di Leo Di Venosa, già campione iridato 2017, che ha concluso al terzo posto.

Il vento non è mancato durante i tre giorni di regate, nove le prove disputate.
Venerdì, con una Breva sui 12/14 nodi gli equipaggi si sono dati subito battaglia, è il lecchese Frigerio su POBEDA che si aggiudica


Nella terza prova la breva gira a sinistra, è ADRENALINA di Leo di Venosa che coglie per primo l’opportunità, JOIST lo segue al secondo piazzamento e HYDROGENO al terzo.

Breva costante anche sabato, secondo giorno di regate, le partenze della flotta si fanno più tese, non mancano OCS e alcune proteste: con Frigerio, i fratelli Valli, Di Venosa e Nonnis a contendersi un campionato ancora aperto. Nella prima prova sono KIKKIO, ADRENALINA e HYDROGENO BANCO DESIO a tagliare la linea prima della flotta, nella seconda SPLINTER, POBEDA, KIKKIO. Nella prova conclusiva della giornata è POBEDA il primo, a tallonato a poche lunghezze di distanza da SPLINTER e ADRENALINA. 

Domenica, terzo e ultimo giornata di gara, la breva soffia decisa su 18/20 nodi e fa esprimere al meglio le potenzialità degli H22 che battagliano con planate adrenaliniche.
Nonnis su SPLINTER è imprendibile e infila 3 primi posti, lasciando POBEDA, ADRENALINA, KIKKIO e JOIST ad alternarsi per il secondo e terzo piazzamento durante le 3 prove.

Sabato è stata l’occasione per celebrare il varo ufficiale della nuova barca che inaugura la nuova produzione, tutta italiana, curata da H22 One Design srl.

Alessandro De Felice neo armatore di ALTATENSIONE ITA201 commenta così la sua esperienza al campionato italiano: “Mi sono divertito tantissimo la barca è entusiasmante, molto tecnica ora si tratta di fare esperienza e prendere i giusti riferimenti.
Sono contento di questa scelta: anzitutto per gli amici della classe che mi hanno accolto con grande simpatia, si regata in un ambiente improntato al fair play sportivo.
Poi sono soddisfatto per la realizzazione di questo progetto, H22 One Design ha costruito la barca con cura maniacale grazie al contributo di Roberto Spata e di Marco Achler della Neomarine.”

H22 PER BENEFICIENZA

Gli H22 saranno inoltre protagonisti dal 20 al 22 luglio del “Trofeo Giacomo Ascoli in memoria di Claudio”, una manifestazione organizzata dal Circolo Vela di Monvalle sul lago Maggiore.

La manifestazione è a favore della Fondazione Giacomo Ascoli, che dal 2006 si occupa di prendersi cura dei bambini affetti da malattie onco-ematologiche e di ricerca, è alla sua 11° edizione.

Numerosi i nomi di spicco della vela italiana che si contenderanno il trofeo con la formula del match race, regate uno contro uno stile Coppa America.

I leader delle squadre che si contenderanno il trofeo saranno: Fabio Ascoli, Aldo Bottagisio, Flavio Favini, Marco Fizzotti, Luca Marolli, Enrico Negri, Pietro Nicolini e Roberto Spata. Lo staff tecnico sarà composto da Alfio Lavazza, Tiziano Nava e Marco Bellorini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi