Barche “chiodo”, alberi fatti a mano e marinai in blusa: in URSS si regatava così

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

regata-urss
Questa foto “vintage” ritrae un momento di “bagarre” al granlasco durante una regata. Siamo nella seconda metà degli anni ’60 in URSS (come si può evincere dalle bandiere sovietiche sulle teste d’albero). Certo le linee delle barche oltrecortina badavano di più alla sostanza che al design: guardate l’albero sulla sinistra, trasuda artigianalità da tutti i pori. E che dire dell’abbigliamento del “tattico”, a metà tra un mozzo della Marina e un testimonial per una pubblicità di tonno all’olio di oliva? Altri tempi, altri mondi, altra vela. E lo spi? Roba da occidentali!

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Barche “chiodo”, alberi fatti a mano e marinai in blusa: in URSS si regatava così”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Piccoli ma comodi: i Maxus arrivano in Italia con Barcando

Un’interessante novità sta per arrivare sul mercato italiano, dedicata ai diportisti amanti delle piccole barche a vela e a chi le cerca con queste caratteristiche anche per il charter. In un modo della cantieristica dominato dalle barche sopra i 12

Trionfo Tita. E adesso Olimpiadi e Coppa America

Ha fatto bene a Ruggero Tita, l’allenamento invernale con Luna Rossa e giocare al simulatore assieme a Marco Gradoni. Il poker di Ruggi il Freddo Ha stravinto con venti punti di vantaggio il suo quarto campionato mondiale Nacra 17 (e

Registrati



Accedi