Medplastic, i vostri reportage, tra denuncia e azione. Rimbocchiamoci le maniche e salviamo il Mediterraneo!

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>


A pochi giorni di lancio dalla nostra iniziativa Medplastic per la salvaguardia del nostro mare
(SCOPRI NEL DETTAGLIO DI COSA SI TRATTA), ci sono già arrivate tante testimonianze, video e foto, che denunciano lo stato penoso del nostro Mediterraneo, invaso dalla plastica.

COME MANDARE LA VOSTRA TESTIMONIANZA
C’è chi ci ha scritto nella inbox di Instagram del Giornale della Vela (@giornaledellavela) per partecipare al concorso “No Plastic” (SCOPRI COME FUNZIONA), chi ha preferito postare il suo “reportage” sul gruppo Facebook Medplastic Team, chi ci ha inviato messaggi privati e email. Va bene tutto, perché è tempo di agire. Ecco alcune delle vostre testimonianze. E siamo solo all’inizio, non fermatevi!

I VOSTRI REPORTAGE

Pubblicato da Luca Corrias su Domenica 3 giugno 2018

Luca Corrias, a bordo del Bavaria Volubilis, è passato immediatamente alla pratica. Ci ha mandato questi due video in cui è alle prese con rifiuti plastici in navigazione. Bravissimo Luca, abbiamo bisogno di gente te e il tuo equipaggio!


Anche Timothy e Lucie Smith hanno deciso subito di passare all’azione:
facendo rotta verso Stromboli, muniti di retini, hanno raccolto ogni oggetto di plastica che capitasse a tiro della loro barca a vela. “Anche oggi delle discrete pescate di plastica tra Panarea e Lipari”, commentano. Bravi ragazzi!

Michele Alifano ci ha mandato una foto dalla Campania (nel napoletano) che non ha bisogno di commenti: “Questo è il mare di Torre Annunziata”.

Fanja Raffellini ci segnala la bella iniziativa dell’Istituto Tecnico Navale Nazario Sauro di La Spezia. “Iniziamo con un po’ di manutenzione e educazione ambientale. Puliamo la banchina dai mozziconi così non andranno in mare. Sarebbe bello non fosse necessario farlo…”

Davide Lo Pinto, dal Belgio, testimonia come il problema della plastica nei mari – per fortuna – sia sentito al punto da essere protagonista anche alla triennale di Bruges, ‘Liquid City’.

Time to Take Action (è tempo di agire) è lo slogan di Medplastic, il nuovo progetto del Giornale della Vela per la salvaguardia Mediterraneo. Iscrivetevi al gruppo Facebook MedPlastic Team, partecipate al contest Instagram NO Plastic e scoprite di più su medplastic.org

LO SPIRITO DI MEDPLASTIC
Grazie anche a tutti gli utenti attivi del Gruppo Medplastic, che condividono ogni giorno spunti, notizie utili, decaloghi, idee, prodotti alternativi a impatto zero. Questo deve essere lo spirito di Medplastic. La salute del Mediterraneo (e la nostra) dipende da noi stessi. Stiamo lavorando sodo, per fare da cassa di risonanza e veicolare sui nostri canali un enorme problema. Un problema a cui possiamo, e dobbiamo, trovare soluzione in tempi rapidi. Chi avesse progetti già avviati/strutturati da proporci, può mandare una mail a savethemed@gmail.com

SCOPRI TUTTE LE NEWS A TEMA MEDPLASTIC


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Le mascherine disperse in mare? Diffusori di microplastiche

Le mascherine sanitarie disperse in mare rappresentano un duro colpo per gli oceani di tutto il mondo, già abbondantemente inquinati dalla plastica. Dal problema non è esente l’Italia dove uno studio dell’Università Milano-Bicocca ha quantificato le microfibre che possono essere

Torna su