Cocktail in rada senza scendere dalla barca? Preparate il ghiaccio, al resto pensa NIO

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Se siete amanti della vela e dei cocktail al tramonto la novità della prossima estate vi farà sicuramente molto piacere. NIO – Needs Ice Only – è una start-up italiana che è nata con un obiettivo molto chiaro: portare i drink più conosciuti al mondo nei luoghi dove è impossibile trovare locali, come le spiagge più isolate, i campeggi o magari una barca a vela in rada in una baia.

Si tratta di cocktail già pronti contenuti in buste della dimensione di un CD che li rendono facilmente trasportabili e stivabili nella cambusa. Al momento di berli basterà prendere un bicchiere, metterci del ghiaccio e shakerare NIO e versarlo dentro. In questo modo sarà possibile godersi un momento di relax in tutta intimità sulla propria barca, bevendo un drink come se l’avesse appena fatto il barman. I cocktail sono, infatti, mixati secondo le ricette tradizionali con una produzione Made in Italy. Gli ingredienti premium, senza l’aggiunta di additivi o conservanti, garantiscono la qualità dei drink conservata in buste di plastica alimentare sigillata e inalterabile.

La lista di combinazioni attualmente disponibile comprende una rassegna dei più famosi drink come Whiskey sour, gin sour, Negroni, Vodka sour, Manhattan, Daiquiri, Milano-Torino, Cosmopolitan e Tommy’s Margarita. Ogni confezione riporta gli ingredienti e le istruzioni d’uso e alcune curiosità sull’origine del cocktail. NIO Cocktails è nato da un’intuizione di Luca Quagliano, collezionista di liquori pregiati e imprenditore che insieme ai soci Alessandro Palmarin e Massimo Palmieri ha deciso di lanciare questa start-up. La lista di cocktail è composta da una selezione dei più conosciuti e apprezzati, ma si aggiungono edizioni limitate e speciali.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Piccoli ma comodi: i Maxus arrivano in Italia con Barcando

Un’interessante novità sta per arrivare sul mercato italiano, dedicata ai diportisti amanti delle piccole barche a vela e a chi le cerca con queste caratteristiche anche per il charter. In un modo della cantieristica dominato dalle barche sopra i 12

Registrati



Accedi