Nuovo RM 11.80: Marc Lombard ha deciso di stupire tutti

Nel disegno visto da prua si nota, poco sopra le finestre laterali della fiancata, la svasatura della murata che proseguirà anche su parte della coperta

Quando abbiamo ricevuto i primi disegni del nuovo RM 11.80 di Fora Marine, oltre a notare alcuni dettagli tipici del design di questo cantiere, sempre a firma Marc Lombard, non abbiamo potuto fare a meno di notare anche alcuni elementi radicalmente nuovi.

La mano di Marc Lombard del resto, abile disegnatore fra l’altro di open oceanici, ha lasciato un segno evidente: i volumi anteriori sembrano infatti ricordare quelli visti su barche come i Class 40 o gli Imoca 60, con una prua nettamente inversa e soprattutto un elemento ulteriormente innovativo: un accenno di svasatura della murata al dir poco interessante, che ci confermano proseguirà in parte anche sulla coperta nelle forme definitive.

Un elemento già visto in racer puri (per esempio sull’IMOCA 60 Hugo Boss era esasperato), dato che contribuisce a rendere il profilo della barca maggiormente aerodinamico e a conferire minori turbolenze alle vela di prua. Un dettagli0 questo che rende la costruzione del nuovo RM 11.80 molto articolata, dato che a scelta di Marc Lombard di avere la coperta rientrante obbliga ad aver i primi redan in compensato marino e l’ultimo in vtr che si accoppia con la coperta in sandwich per ottenere la forma tondeggiante.

Una barca quindi che già dai primi disegni, e in attesa di vederne di più e conoscere i dati tecnici ufficiali, la barca ha già attirato a se non poca curiosità.

www.rm-yachts.com

www.yachtsynergy.it


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

Ci sono progetti nuovi e ci sono progetti innovativi. Come anche ci sono tutti quei progetti che stanno un po’ a metà, galleggiando nel mezzo, sfiorando l’uno o l’altro limite. E poi c’è il nuovo Neo 570c, che gioca in

Torna su