developed and seo specialist Franco Danese

Generatore addio? Arriva la riserva di energia in “scatola” (al litio)

TECNICA Viaggio nel favoloso mondo delle eliche
23 maggio 2018
Striscia la Notizia “fake news”, con i fuoribordo da 40 cv non ci vuole la patente!
24 maggio 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

lps

E se per ricaricare le batterie di bordo, invece che accendere il motore o utilizzare il tradizionale generatore, vi affidaste a una compatta “scatola magica” al litio, che vi funga da riserva di energia? Questa è la grande applicazione che LPS, un prodotto di Clayton di derivazione industriale, potrebbe avere secondo noi in barca, se utilizzato come sistema “sganciato” dalla rete elettrica di bordo.

COME SISTEMA ELETTRICO DI BORDO
Senza contare che, di fatto, costituisce già di per sé un impianto elettrico, visto che  l’LPS (acronimo di Lithium Power Supply) è una “superbatteria” multifunzione che ne integra tutti i componenti. Pesa 28 chili, è compatto (le dimensioni sono di 390x244x250 mm), si tratta di un dispositivo “plug & play” e al suo interno dispone di una batteria da 90 Ampere (il “cuore” del sistema: garantiti 2.000 cicli di carica / scarica con una scarica fino all’80%), un inverter sinusoidale (1,5 kW), un caricabatterie “intelligente”, un amplificatore di carica (booster) da 45 A, un sistema di gestione della carica, un interruttore principale. La distribuzione avviene a 12 V e a 230 V, secondo i produttori ha una capacità pari a quella offerta da due batterie gel da 100 Ah.

Nello schema abbiamo ricostruito (in modo molto schematico) il sistema: nel quadrato giallo tutti i componenti integrati in LPS. A sinistra le fonti di alimentazione, a destra le uscite.

Grazie alla tecnologia al fosfato di litio-ferro, è un sistema sicuro e a prova di fuoco (a differenza delle batterie litio-cobalto). Il prezzo, di circa 2.600 euro, è lo stesso che spendereste acquistando separatamente tutti i componenti che integra.

La grande comodità del sistema LPS è sicuramente la sua semplicità di utilizzo e la facilità di installazione, che elimina la necessità di costosi cablaggi. Vi basterà collegare la scatola all’entrobordo e alla batteria di avviamento (non è necessario intervenire sull’alternatore). A terra, collegandolo in banchina, in un’ora sarà ricaricato. Una buona soluzione se state pensando a un refit totale del vostro impianto elettrico in ottica di razionalizzazione.

https://www.leab.eu/en/products/lps-lithium-power-supply.html

http://www.lps.energy/lithium-power-supply/vans/

SCOPRI TUTTE LE NEWS DI TECNICA & ACCESSORI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi